h1

Odio Emanuela Falcetti.

2 novembre 2009, lunedì

emanuela falcetti

Dunque, io sono uno di quegli sfortunati che sei giorni su sette si devono svegliare alle 6:10 per uscire di casa senza troppi traumi alle 7. Alle 6:30 sono operativo davanti alla mia macchinetta del caffè, tv accesa su Raitre, che in quel momento della giornata è collegata con la mia adorata RaiNews24 e il suo attuale direttore Corradino Mineo.
Dieci minuti di informazione come piace a me.

Poi alle 6:40 il collegamento con RadioUno. Quindici minuti di Istruzioni per l’uso, trasmissione di e con Emanuela Falcetti.

Alla luce di mesi di visione compulsiva della suddetta trasmissione e in omaggio alla mia serie televisiva preferita, Frasier, mi permetto di affermare senza argomentare che io odio Emanuela Falcetti.
Pronto a farlo qualora me lo chiedesse espressamente.

Annunci

179 commenti

  1. La odio mortalmente anche io.
    Il suo modo di parlare.
    Le sue cazzate.
    I suoi discorsi interminabili sul nulla.
    Le sue domande lunghissime.
    I suoi inviti a rispondere in 3 secondi alle sue domande lunghissime.
    Le sue manine giunte a fine trasmissione.
    La sua voce.
    Il suo modo isterico di parlare.
    La sua cafonaggine.
    La sua burinaggine.
    Si ….. la odio anche io.
    Ciao
    Paperellino


  2. S’odon voci
    sì sagaci e franche
    che difficil m’è
    tacermi.

    Stamane la nostra signora dei furbi, esempio di vita per i mediocri disposti ad esser proni, ha affermato con modi finto ingenui di sperare una cosa impossibile (sic!): che le prossime privatizzazioni delle acque non comporteranno aggravi in bolletta per i consumatori.
    Il Trefiletti ridens, spesso l’unico fra gli animali dignitosi del bestiario mattutino, le sghignazza appunto in faccia.
    Nel di lei sorriso ora più evidente, che tradisce in pieno il reale senso delle sue parole, si rifugia in un: “E io invece lo voglio sperare anche se è impossibile!” -o una cosa del genere- imbarazzante perfino per una che ha notoriamente la faccia come il mulo.
    C’è da aggiungere altro?
    Ce ne sarebbe quasi sempre.
    Qualche volenteroso?


  3. Completamente d’accordo ,una povera beota che fin dai tempi di Discoring si credeva (e si crede) una giornalista, completamente filogovernativa senza un minimo di critica, (eventualmente velata ). e sempre con la faccia come il c…, dice di non essere ne di’ destra , ne’ di sinistra; e la suddetta pseudogiornalista , memore del suo passato di ragazza-spettacolo ogni tanto si schioaffa in qualche trasmissione di gossip pomeridiana.


  4. trasmissione totalmente inutile!irritanti i monologhi e le urla della conduttrice! ospiti invitati per lo più a litigare tra loro senza nessun costrutto! istruzioni per l’uso:cambiate trasmissione!


  5. La odio anche io. Oggi non ho resistito ed ho scritto alla redazione per manifestare il mio dissenso.
    Ecco la prima mail

    Buongiorno sig.ra Falcetti,
    per quanto possa servire sento la necessità di dirle che è irritante assistere ai Suoi arroganti metodi nel condurre la trasmissione.
    Iniziare la giornata con le Sue urla non è salutare. Mi dispiace dover cambiare sempre frequenza seppur molto interessato ai temi proposti.
    Se oggi verso le 18 ha qualche minuto libero, sia gentile verso noi ascoltatori ; ascolti la Bonaccorti e ne “imiti” l’atteggiamento misurato. Cordialmente

    E’ arrivata la risposta della redazione, eccola

    Gentile Mauro, purtroppo i tempi della diretta sono molto stretti, dobbiamo dare la linea al Gr in orario, abbiamo uno spazio concitato all’interno di Rai News 24.
    La conduttrice del programma ha il compito di far rispettare i tempi agli ospiti che, come lei può ben capire, altrimenti si dilungherebbero e non sempre arriveremmo al nodo della questione.
    Continui a seguirci magari con il volume della radio un po’ più basso.

    Cui ho risposto con questa mail

    Gentile… non so se sig.ra , signorina o signore, la ringrazio molto della risposta pacata e di buon senso.
    Parlando di tempi, vorrei proporre alla sig.ra Falcetti di perderne meno a presentare tutto lo staff o a non ripetere sempre la frase “Emanuela falcetti x il …” E’ un americanismo che sta contagiando ormai tutti.
    Ogni conduttore di una trasmissione con ospiti ha il problema di gestire adeguatamente i suoi interlocutori. Ho citato la Bonaccorti ma non è l’unica.
    Rimane il fatto che non è radiofonicamente accettabile urlare alle sei e mezza di mattino. Basta la giusta autorevolezza per gestire gli indisciplinati.
    Mi chiedo poi come certi ospiti possano accettare gli sfottò denigratori e caciaroni della sig.ra Falcetti.
    Siete la RAI non Radio Porta Palazzo!
    Beh, sentire la radio a volume più basso mi impedirebbe di godere i momenti interessanti della trasmissione :-).
    Ringrazio comunque della disponibilità e dell’attenzione molto gradita.

    Prima o poi la sbatteranno via o no dalla RAI?


  6. La risposta è no, non la sbatteranno mai fuori dalla Rai, “Emanuela Falcetti Istruzioni per l’uso […] Emanuela Falcetti Istruzioni per l’uso” non finirà mai!
    Oppure sì. Insomma ci deve essere un modo.

    Allora, la destra usa in maniera invereconda lo spoil system e dalla sinistra, per correttezza, non ce lo dobbiamo aspettare se non in maniera velata per le trasmissioni più nuove tipo quella assurda di Paragone.

    Giusto quando la politica non si occuperà più della Rai si potrà fare un bello sfoltimento in base anche a qualche indice di gradimento.

    “Istruzioni per l’uso”, che sarebbe format pure interessante, non può necessariamente essere proprietà assoluta di quella assoluta incompetente, ignorante e fastidiosa leccaculo di Emanuela Falcetti.

    Che richiamino Broccoli a condurre, visto che -come minimo- è proprietario anche lui del format!
    Se non si può fare, che lo facciano chiudere!

    Tutto pur di liberarsi di esempi negativi per le nostre figlie.
    Io non voglio che diventi una gallina sbraitante come ha sentito alla radio.


  7. Io la ascolto da 20 anni! una specie di sindrome di stoccolma… ma a quell’ora va bene per aspettare rainews24. io non trovo mai la sua mail. volevo chiederle conto della sua posizione così markettara verso il buon venditore di se stesso CARLO RIENZI ( oggi è stato beccato con SUV .. vedi articolo corriere 25 feb )- sono anni che cerco una risposta ma finora nulla. volevo anche chiedere di moderare il suo superego da Giovanna D’Arco .


  8. Sono un’ascoltatrice e da diverso tempo volevo scrivere alla sig.ra Falcetti. Per favore, non si dilunghi in monologhi inutili, sottraendo tempo agli ospiti che hanno delle cose interessanti da dire. Faccia le domande e non commenti, le sue opinioni non mi interessano.


  9. Indubbiamente,il primo dilemma che ci si para innanzi guardando la Falcetti,è quello che ci fa pensare se sia più insopportabile od inguardabile…Nel dubbio,qualcuno le suggerisca di dare un’estrema regolata al suo “essere”,prendendo come esempio un giornalista purtroppo scomparso,anch’egli a volte non graditissimo,ma senza dubbio di enorme carisma…Parlo di Montanelli. Ma ho il dubbio che sia troppo alta la collina che separa la Falcetti da tanta grandezza…Mi piacerebbe conoscerne il marito,invece; un uomo con una tempra ed uno stomaco lastricati d’acciaio al titanio come pochi al mondo,io credo…


  10. Ahahah.


  11. Stamane la nostra Falcetti, presa al solito dalla smania di sembrare civicamente impegnata, si è esibita in un “non si sa nemmeno chi fa chi” che mia madre, solitamente molto parca con i commenti a quel che vede in tv, dizione di Elisa Isoardi a parte, andava ripetendo come un mantra per la cucina. Ridacchiando.


  12. Oggi sono confortato dal fatto che non sono il solo a “non avere antipatia per Emanuela Falcetti” ma puro Odio! Anch’io sono un appassionato di Rai News 24 e tutte le mattine faccio zapping tra canale 5 e rainews24 su digitale terrestre dato che “Odio” anche la musichetta insulsa del TG3. Ma da chi sarà raccomandata la Falcetti che bella non è e che starebbe sullo stomaco anche ad uno squalo?

    Liberatemi da lei!!


  13. Emanuela Falcetti è la regina del qualunquismo, del servilismo, della pochezza. Non capisco perchè la introducano a forza nel corso della rassegna stampa di Corradino Mineo. Le regalano 15 minuti durante i quali dice balordaggini di una banalità sconcertante!La sua finta partecipazione emotiva è un insulto per gli spettatori che alle 6:40 del mattino vogliono notizie serie e rassegne stampa decenti. Filo-governativa da quattro soldi. Sostiene di essere una “protestina”…a testa bassa, strisciando…


  14. ora ha iniziato ad infestare anche una sana e professionale emittente come isoradio…dopo essere stato svegliato per 15 anni al mattino, sono stato costretto a cambiare emittente….la considero ingiuriosa per tutti gli ascoltatori…avvisatemi quando la oscureranno, magari mi risintonizzerò su isoradio…


  15. noooo ora è anche su isoradio!!!!
    ma perchè?
    è insopportabile, dici solo banalità con uno sporloquio di volgarità e maleducazione.
    D’ora in poi vado di radio 24 e radio popolare anche al mattino, peccato perchè isoradio era molto gradevole.
    che pena


  16. La dai primi anni 70 quando faceva una trasmissione al pomeriggio con altri colleghi come Elena Doni, Enrica Bonaccorti, ecc. La seguo tutte le mattine
    trovo la sua trasmissione interessante, Buon Lavoro
    Carla T.


  17. Insopportabile, intollerabile, odiosa!!!
    Per motivi di lavoro sono costretto ad ascoltarla tutte le mattine, visto che in altre frequenze non si trova nulla di meglio.
    Non capisco come facciano gli esperti “assonnati” a tollerare le sfuriate isteriche di una narcisista sfrenata, capace di ripetere ogni cinque minuti la solita solfa: istruzione per l’uso, come vivere in questo paese……… Come se non bastasse si perde in sterili vaniloqui, interrompendo le poche cose utile e sensate che proferiscono i tecnici da lei chiamati in trasmissione.
    Nauseabondi i suoi mugolii e le sue faccine di circostanza.
    Voto 0.


  18. Ma perché rovinare una trasmissione radiofonica così sobria, seria e non urlata come ISORADIO?? Una così ti rovina la giornata di primo mattino! é inudibile!! bacchetta tutti quelli che le arrivano a tiro, é disgustosamente filogovernativa!!!! OK… mi dovrò rassegnare… dopo TG-REGIME ora anche RADIO-REGIME… E dire che si paga pure il canone RAI!! TOGLIETELE IL MICROFONO!!!!


  19. Leggo i commenti precedenti e constato che mi trovo in ottima compagnia. mi chiedo ancora una volta chi sia il “protettore” della Falcetti, che cosa gli dia in cambio, cioe’ quanto lo paghi per tenerla in tv, dato che non penso che si accontenti di essere pagato in natura, visto l’elemento. Per quanto ancora dovremo sorbirci i suoi slacciamenti e riallacciamenti del bottone della camicia, le sue dichiarazioni di non essere filogovernativa, le sue interruzioni continue alle risposte degli “ospiti”
    e chi piu’ ne ha piu’ ne metta?
    Mi chiedo anche cosa spinga gli ospiti ad andare in quella trasmissione, visti i modi in cui vengono trattati e l’incomprensione pressoche’ totale di quanto dicono.Avrei tante altre cose da dire ma lascio spazio ad altri “antifalcettiani” come me, mi divertiro’ a leggere commenti diversi. Ferny


  20. Io non la posso sopportare. Purtroppo a quell’ora non c’è di meglio alla radio, e devo dire che a volte gli argomenti sono interessanti e gli Ospiti competenti. Le ho scritto a più riprese per condannare l’uso ripetuto del proprio nome (ho contato fino a 12 volte Buon Giorno a tutti da Emanuela Falcetti) il continuo riferimento a se stessa (lavoro fino alle 3 di notte e mi alzo alle 4,15) ed al proprio caratterino (sono una perfezionista, non tollero che la mia redazione ecc.) le urla stupide con le quali chiude la prima parte e la seconda, l’incapacità di fare domande secche, senza perdersi in soliloqui; il continuo riferimento ai propri successi (abbiamo ascolti altissimi, siamo la trasmissione più seguita,ecc.). La redazione (o lei stessa) mi ha risposto gentilmente dicendosi dispiaciuta perchè io non apprezzo il loro lavoro. Io risposi di non abusare della parola “lavoro” che lo usasse per chi ha delle responsabilità vere, o per chi fa lavori seri, non per chi deve scegliere due o tre argomenti, invitare tre ospiti e far loro qualche domanda, non certo profonda. Siccome si vanta di essere libera e di non fare censure a nessuno, le ho ricordato che non invita mai Lannutti dell’ ADUSBEF, solo i suo tre sodali Renzi, Trifiletti e Landi. Non mi ha risposto sull’argomento, ma so il perchè: qualche anno fa lo tenne al telefono dalle 6,15 e gli fece una domandina verso le 6,50. Lannutti si lamentò e definì la trasmissione “…questa melina…” Di lì la censura per l’ADUSBEF. Qualche giorno fa citando il blog ODIO LA FALCETTI ha detto che ne era molto contenta, perchè segno di grande popolarità e successo ! “Io ho la sindrome della prima della classe !” Che coraggio ! E quando iniziava con “…Siamo noi, i cattivi ragazzi di Istruzioni per l’uso” le scrissi che a più di 50 anni non ci si può dire ragazza. Non lo dice più.
    Sarei curioso di sapere quanto guadagna la Falcetti per questi 35-40 minuti di trasmissione. E quanto guadagnano i suoi fedelissimi servitori della redazione.Avrei altre sottolineature da fare, ma per oggi basta.


  21. La falcetti è sempre affascinata da qualcosa, ne ho contate almeno mille! persino delle storie di donne e politica del libro di Vespa ( poveretta è stata obbligata a ospitarlo, anche lei malata di inchinite). Consiglio : Stai zitta che hai la fortuna di aver ospiti intelligenti (a proposito ormai li conosciamo e sappiamo tutti che lavoro fanno! Piantala di ripetere le stesse cose).
    Per la Rai: provare a cambiare conduttrice? si può fare di meglio e vera informazione! Si autoincensa e ha rotto le scatole, fateLe riascoltare la trasmissione.


  22. veramente disgustosa stamattina nel servizio sui 190 all’ora del sindaco Tosi … Ma cosa aspettano a imbavagliarla???


  23. Un altro aspetto negativo della Falcetti è quello di non vergognarsi di essere “sfumata” per passare la linea alla pubblicità o al segnale orario. E’ tanta la sua logorrea, la sua voglia di parlare che 8 volte su 10 le tolgono la parola d’in bocca. Una volta per chi lavorava in radio era il massimo dell’ingiuria. Lei ormai ne abusa, è diventata un’abitudine, e così non ci fa più caso nemmeno lei. Ma per me la squalifica vieppiù. Tempo fa chiesi notizie di lei ad un amico che lavora in RAI e la avuta collega a Roma :”Non me ne parlare, quello è un caso clinico…” facendomi capire che è raccomandatissima. Non la manderanno mai via.


  24. Vorrei suggerire alla Falcetti di cambiare look. Non sopporto proprio di vederla sempre con lo stesso tipo di abbiglamento: camicia alla coreana rigorosamente chiusa fino a soffocare, occhialini tondi neri, capelli lunghi, ecc. E poi quel modo stupido di salutare con le mani a modo di preghiera. Per favore, se avete modo di girere a nome Mio questo comment, Mi fareste un piacere.
    Ciao


  25. Abbiamo capito che ci sono pochi tecnici, perchè ne parla per 5 minuti?; suggerimento: meno ospiti e meno commenti da parte sua. I pareri e i suggerimenti degli ospiti sono più interessanti.


  26. Nonostante i tanti pareri c0ontrari, La Falcetti continua ad imperversare con i suoi discorsi infiniti, con le sollecitazioni agli Ospiti: ce la fa in 15 secondi na darmi una risposta?, con le sue autocitazioni (l’Idroscalo ? me lo ricordo bene quando ci andavo con papà…, col ricordare che la redazione s’è ridotta a due persone. Mi infastidisce alquanto il suono del telefonino (con quel chicchirichì bruttissimo) quando la chiamano durante la trasmissione. E’ segno di maleducazione: quando si è impegnati con altri, pubblicamente, il telefonino si chiude. Ma lei lo fa per sentirsi importante e dire: mi chiamano ancora, c’è qualche ospite che vuole intervenire. Io mi trattengo dal vederla in TV; quelle poche volte che l’ho vista, mi è sembrato il peggior prodotto televisivo. Ma cosa aspetta il bravo Mineo a sostituirla con un altro inserto ?


  27. Forse ciò che non tutti sanno è che, Emanuela Falcetti, non è solo una conduttrice, bensì una capa (come Gigi Marzullo, come Gabriele La Porta). Con i conseguenti guadagni. Perchè la impongono in Rainews? Per rompere i coglioni (come gli altri due appena citati). Per farle fare la cavalla di Troia.


  28. c’è un solo modo per non morire di rabbia: un appello alla rai per metterla a riposo


  29. L’avete sentita tre o quattro mattine fa quando entra l’annunciatrice del GR1 “per anticipare alcuni titoli dell’edizione delle 7 del Gr1” (altra frase fatta, come “la notizia è uno spunto” “proprio in un flash” e c c.)
    La Tedeschi: “parleremo di…Berlusconi, il caldo, il Papa, il calcio. Poi: è nata una stella”. La Falcetti: “Dimmi chi è” “no, non te lo dico” “dai, dimmi chi è questa nuova stella. Sarà il nostro Direttore Antonio Preziosi, che è bravissimo, noi abbiamo ottimi direttori…? ” “Non te lo dicooooo!” Alla fine del GR1 delle 7: E’ nata una stella: si trova a 10.000 anni luce di distanza, ha una massa venti volte del sole, gli astrofisici hanno potuto vedere la sua nascita…”
    Che risate mi sono fatto, altro che il direttore Antonio Preziosi ! Io proporrei un pubblico elogio per Carlotta Tedeschi che si è giocata così elegantemente dell’odiosa Falcetti. Che in effetti lunedì si è presentata c on la coda tra le gambe, molto scarica. Ma poi è ritornata la solita rompina..


  30. Ragazzi, cercavo informazioni per parlare male della Falcetti nella mia rubrica per una rivista e sono capitato qui. Sono felice di non essere l’unico a odiare quell’essere!!!
    Grazie!


  31. Pensavo : Perché ascoltiamo la Falcetti ? Semplice siamo tutti masochisti ! Non c’é né può esserci altra spiegazione ad ascoltare una trasmissione simile sopratutto in questo periodo di pianto greco perché ha pochi collaboratori, perché é costretta ad alzatacce ( ma lo saprà quante persone sono sveglie ed iniziano la giornata ben prima di lei senza beninteso avere le sue prebende ?) Si, Si!! Me ne convinco sempre più è MASOCHISMO puro !


  32. Cara Emanuela, andando a lavorare a Savona da Alessandria, tutte le mattine parto accendendo la radio in concomitanza con la tua trasmissione. Sono costretto a dirti che spesso cambio canale perché sei proprio insopportabile per diversi motivi:
    -Perché perdi tutto quel tempo a dire enormi banalità ed interrompere i tuoi ospiti?
    -Perché chiami quattro,cinque o sei ospiti se a volte qualcuno non può neppure intervenire per mancanza di tempo?
    -Perché continui ad invitare Carlo Rienzi se poi, non so per quale motivo, lo interrompi, lo offendi o gli parli sempre sopra con stupidi commentini? Il cosacons è una delle poche organizzazioni che tutela le persone che lavorano, come me e tu dovresti rispettarlo di più.
    La tua potrebbe essere una delle più belle trasmissioni radio, ma il tuo modo di condurla è a dir poco irritante. Io accendo sempre la radio sulla tua trasmissione perché spero che essa cambi ma, deluso, devo ancora una volta cambiare canele.
    Ti faccio una domandina, cara Emanuela, qualche volta tu risascolti le tue trasmissioni?
    E’, secondo me, indubbiamente una trasmissione da modificare.
    Marcello da Alessandria.


  33. tutta la mia solidarietà a Marcello da Alessandria: la Falcetti è ormai insopportabile. Ma possibile che non se ne renda conto?


  34. Avete sentito la grande notizia ? La mattina quando la odiata Falcetti si lava i denti, passa lo spazzolino anche sulla lingua per combattere l’alitosi ed allora le succede, ma guarda un po’, che se spinge in fondo lo spazzolino le vengono i conati di vomito ! Era giusto che l’Italia sapesse. Così come deve sapere che quando la stessa Falcetti esce dal supermercato dove ha comprato della roba da tenere in frigo, si sente autorizzata a superare i limiti di velocità per non sciupare la roba ! Gente, queste sono istruzioni per l’uso…. Ma quando finirà di parlare si se stessa ? Io, io, io, io…….Quella insegnante di buone maniere con due cognomi non le potrebbe suggerire che è maleducazione parlare di sè ? Sono ricominciate ieri le dirette: tanto per cambiare, due comizi. Sempre lei a bocca aperta. Ed incapace di chiudere nei tempi previsti: tanta è la voglia di blaterare che si fa sempre sfumare ( cosa, per un annunciatore, del massimo disprezzo).


  35. HO un sogno nel cassetto:
    trovarmi a Saxa Rubra ,incontrare la Falcetti e fare una bella pernacchia.


  36. come sono contenta di non essere l’unica e detestare la Falcetti! non sopporto più di sentirla
    dire “abbiamo tanta pubblicità, è bellissimo!”,
    oppure “non mollate” e così via. Per fortuna, da un pò di tempo dormo anche tra le 6,15 e le 6,58.
    Avete letto le critiche di Aldo Grasso sul Corriere
    della Sera? se le merita tutte.


  37. appena la sento blaterare, la mia mano va immediatamente a cercare lo strumento per esorcizzare i suoi sproloqui. Una cosa me la chiedo anch’io: perchè gli ospiti si fanno trattare a pesci in faccia?


  38. credo che il marito sia un capetto in Rai, se non sbaglio si chiama Amedeo Martorana


  39. mi correggo: si chiama Amedeo Martorelli ed é un giornalista di Isoradio


  40. Credo sia una super raccomandata, poiché un personaggio così sarebbe sbattuto fuori dopo 3 puntate in un paese normale. Una funzione gliela riconosco: con le sue bischerate stimola la funzione intestinale mattutina. Federico Della Rossa


  41. sottoscrivo in pieno quanto affermato nei precedenti commenti; sì siamo dei masochisti.
    Sono una persona paziente ma la mia pazienza stava per avere termine (brusco) di fronte all’orrido termine “dress code”, termine che altro non sarebbe il modo più opportuno per abbigliarsi. Ma bastaaaaaa…..


  42. eccomi qui, sono Manu. Ciao, Manu (mi sono salutata da sola, come faccio spesso). Ma adesso basta con le chiacchiere, ed entriamo nelle notizie, per mandarvi allo sbaraglio. Abbiamo ancora una manciata di secondi, e dobbiamo farlo in un flash, ma sempre a schiena dritta, per non morire di rabbia. Questa notte mi hanno dato le coordinate, ed ho risolto tutti i problemi, entrando a gamba tesa. Ora sono anche in televisione, attenzione, altrimenti faccio la scemina e voi non fate i bricconi. Ma ora debbo dare la linea sl GR, evviva!
    Oh oh, uh uh, la la, a domaaaaniiiiii!


  43. questa mattina la Nostra ne ha detto un’altra delle sue: stavano parlando dell’episodio del tassista malmenato perchè aveva messo sotto un cagnolino e lei “certamente i cani grandi, da 150 chili, vanno tenuti al guinzaglio”: 150 chili! L’ospite di turno ha ribattuto che il peso dei cani grandi poteva aggirarsi in 30 chili (i cani elefanti pare che ancora non esistano). Quanta pazienza…


  44. Emanuela Falcetti chiama come ospiti quasi fissi un gruppo di persone molto schierate a sinistra, salvo poi fare il teatrino della giornalista imparziale… e leggo che ha infinocchiato parecchi ascoltatori che la ritengono una “governativa”…in questo è molto sottile! Molte volte rimpiangiamo il “fisiologico ricambio” che ci priva di valenti figure, ma per l’ineffabile non c’è ricambio che tenga… Aspettiamo fiduciosi il pensionamento!


  45. Ciao, sono Manu Gambatesa, ma ora arriva il segnale orario Schienadritta e debbo lasciarvi, ma non preoccupatevi, tornerò subito…oh oh come sono giuliva


  46. Tutto condivisibile. Dovrebbero mandarla via.
    La strozzerei quando dopo monologhi arroganti ignoranti,interminabili chiede all’esperto una battuta!
    Le risatine stupide con quelli della RAI come fosse a casa sua !!La ripetizione martellante di tutti i titoli degli ospiti e di tutti i collaboratori !!!L’ipocrisia con la quale si atteggia ad indifesa donnina in cerca di lumi, e l’arroganza cafona con la quale conduce la trasmissione.
    Bisognerebbe promuovere una raccolta di firme per chiedere l’allontanamento. Ma è una ruffiana Berlusconiana.. ma il tempo è galantuomo…!


  47. la Nostra, mentre chiama tutti gli ospiti con i loro nomi e cognomi, qualifiche ecc., ogni volta che si rivolge all’avv. Rienzi lo appella solo ed unicamente con l’espressione “il CODACONS”. Avv. Rienzi, lei è una delle poche persone serie che le cose non le dice solo, ma le fa, e con ottimi risultati. Mi sa spiegare questa stranezza?


  48. E possibile avere gli indirizzi email di lavoro e personali della Falcetti?
    Grazie e ciao


  49. 50 minuti circa di trasmissione in cui, quando va bene,tra presentazioni varie e stacchi pubblicitari, si articolano 3-4 domande a circa 5-6 ospiti parcheggiati di buon mattino al telefono e pretendendo una risposta di pochi secondi. Falcetti incompetente, autoreferenziale,poco rispettosa, con atteggiamenti da maestrina del piffero che ci vuole far credere di condurre la più grande trasmissione di denuncia della rai!!! insomma da cestinare.
    consiglio: vai a prendere lezioni dalla inarrivabile, pacatissima Signora Milena Gabanelli.


  50. Ho una vecchia radiolina in bagno, di quelle che se vibra il tavolo perdi la sintonia; è su rai1 per il giornale radio delle 6, e quando inizia la Falcetti posso solo spegnere.
    E’ stato detto tutto di lei qui sopra e non ho niente di originale da aggiungere se non il fatto che questa dice di trovare motivo di soddisfazione nel leggere le critiche.
    Qui nessuno è stato offensivo nè volgare e apprezzo che sono stati indicati i punti negativi della trasmissione; basterebbe seguirli e ci guadagnerebbe per prima lei stessa.
    A quelli della RAI dico, ma non vi accorgete da soli che le critiche sono giuste? E’ possibile dire di iniziare a lavorare alle 4 di mattina per poi dire 4 banalità? Dire di aver fatte battaglie, ma quali? Quelle degli operai Italsider?
    Io proporrei per quell’ora di rimandare in onda una sintesi del programma serale del bravissimo Aldo Forbice che molti di noi si perdono per motivi di lavoro.


  51. circa 2 anni fa commentando una sparata di berlusconi (“aboliremo l’irap”) dice ad un ospite “che pacchia!”;
    Trefiletti si mette a ridere ricordando le centinaia di promesse del premier rimaste nella sua fantasia; la Falcetti si incazza e lo riprende con quel suo fare spocchioso che tutti conosciamo…
    non c’è cosa peggiore di una pseudo-giornalista prona al potere che si auto-accredita come persona libera che, come dice lei, “sega i nervi” a tutti….


  52. Grazie dei consigli. Proveremo a gestire meglio il tempo a disposizione.
    Buona giornata
    La redazione

    —–Messaggio originale—–
    Da: giovanni pietro forgione [mailto:gpforgione@gmail.com]
    Inviato: lunedì 22 novembre 2010 7.29
    A: Redazione Istruzioniperluso
    Oggetto: Trasmissione

    Buongiorno,
    gli scopi della trasmissione mi sembra che siano buoni, solo che, secondo me, non si arriva mai a capo di niente: la conduttrice parla troppo rispetto agli invitati, non in maniera assoluta ma perche’ i minuti di trasmissione sono troppo pochi.
    Non so, magari provare a fargli qualche cenno dalla regia?
    Altrimenti la trasmissione e’ inutilmente irritante ed anche un filo ansiogena, troppo per l’orario.
    Senza polemica, ma solo indicazioni che vogliono essere costruttive.
    Saluti.


  53. un dubbio “atroce” mi assale … ma come può un essere umano iniziare una riunione di redazione a mezzanotte e mezza, alzarsi alle tre e mezza (a suo dire)a e ululare inutilità ad un tono di voce inaudito (ricontrabile ogni giorno lavorativo)? Stamattina ho pensato all’egregio lavoro della dott.ssa Gabanelli e ho sospirato.


  54. Questa mattina, nel commentare la telefonata di Berlusconi a Ballarò (telefonata giudicata inopportuna dall’ 80% degli ascoltatori) lei invece l’ha giustificata. Tanto per stare vicina al potente assoluto. Però ha già cominciato ad avvicinarsi anche a Vendola, che chissà, in un futuro non troppo lontano, potrebbe venirle buono. Ricordate qualche mese fa quando la Collega del GR 1 anticipò “E’ nata una stella….” La Falcetti: “Dimmi chi è. Sarà il nostro irettore Preziosi che è così carino, e cc.ecc.” Poi durante il GR si seppe che era nata una nuova vera stella, una Supernovas. Ma la Falcetti aveva capito tutt’altro e la sviolinata al suo Direttore l’aveva fatta. Io non capisco perchè Corradino Mineo, che è u n ottimo giornalista, continui ad ospitarla nella sua trasmissione. Non vedo cosa c’è di interessante nel vedere la Falcetti sbraitare lì davanti.


  55. Povero Corradino.
    Credi sia davvero possibile che se lui avesse il potere di togliere lo spazio su raitre alla “nostra” non lo eserciterebbe?


  56. Segnalo a tutti il gruppo Facebook “Quelli che non sopportano più Emanuela Falcetti e le sue istruzioni per l’uso” http://www.facebook.com/#!/group.php?gid=118572020234 Il gruppo è molto attivo e commenta giornalmente le idiozie raccontate da questa pseudo-giornalista. Ogni tanto facciamo delle campagne di protesta via e-mail alla RAI.


  57. nn ho nulla da aggiungere,solamente che nn se ne può + di una così dovrebbero vergognarsi alla RAI.


  58. L’AVETE SENTITA VENERDI 3.12 QUANDO HA DETTO AL GIUDICE CORASANITI, DOPO VARI “Sì, VAI, BENE, VAI…” “GIUDICE, MI DIA UNA RISPOSTA, SI O NO, SE NO LEI QUI MI FA UN CONVEGNO !” CHE CORAGGIO, DA UNA PERSONA CHE E’ SEMPRE A BOCCA APERTA, CHE PARLA SPESSO A SPROPOSITO, INVITARE UNA PERSONA DELLA CORRETTEZZA DEL GIUDICE CORASANITI A NON FARE UN CONVEGNO ! AVREI GRADITO UNA RISPOSTA PICCATA DA PARTE DEL GIUDICE, CHE EVIDENTEMENTE HA FATTO FINTA DI NON SENTIRE. MA NON C’E’ UN DIRETTORE CHE STIA AD ASCOLTARE QUESTO BECERUME DELLA FALCETTI ?


  59. dalle 05:00 alle 06:00 c’è “hello italia” che è un programma serio di informazione politica, recensione stampa etc che sarebbe opportuno scambiare con le c.d. “istruzioni per l’uso” delle 06:00 per non perdere del tutto il programma della vostra Eleonora Falcetti, che mi capita di ascoltare proprio per l’assurdità dello stesso in relazione alle curiose caratteristiche di professionalità e competenza di EF. Mi è “piaciuta” una scena di gelosia verso una vera giornalista che ha salutato uno degli ospiti, che verosimilmente conosceva personalmente. Divertente se non fosse molto triste, trattandosi di servizio pubblico. Sarei curioso però di sapere perché tutti gli ospiti, e le altre persone che ci lavorano attorno, accettino di essere coinvolti ed associati ad una trasmissione di questo livello. Forse si vendono contro un sostanzioso rimborso, sperando che siano pochi ad accorgersi ? Ma allora perché spendere tanti soldi ? Ma avete sentito la trasmissione delle 05:00 hello italia ? Vedete la differenza, sono due pianeti differenti, una delle due è comunque informazione, soprattutto come recensione stampa.


  60. Sono d’accordo con Luca: anche a me incuriosisce come i Collaboratori della EF non si ribellino al suo modo di fare. Tutte le mattine sentirsi dire: abbiamo lavorato fino alle 2 (lavorato ?). Pensa te: in quattro persone per selezionare tre notizie ed invitare i soliti Ospiti a commentarle. Ora poi le è venuta la manìa dei “contributi sonori”: farci ascoltare pochi secondi di chiacchiere incomprensibili. Assolutamente inutili. Solo per la sua manìa di grandezza. Proprio in un flash. Nel frattempo è entrata in studio M.V. per anticiparci alcuni titoli …Queste ed altre notizie nell’edizione delle 7….E le sue chiacchiere a non finire, sempre a bocca aperta…. Ce la fa in 10 secondi a darmi una risposta perchè tra poco c’è il segnale orario. E di secondi ne sono passati 6-Non mollate ! Come sono brava, io sono perfezionista. Giudice, non faccia un comizio. Mi dia una risposta.
    Ma possibile che il Direttore Preziosi non ascolti mai la sua trasmissione ?


  61. a me invece piace, anche perchè, pur essendo su Telekabul(rete 3), raramente parla di politica, e quando lo fa non è di parte !


  62. parlare di politica non è sempre facile; secondo me non riesce a capire se sta parlando di politica e tantomeno si rende conto da che parte stanno i discorsi che eventualmente fa; troppo divertente, spero che non chiudano la trasmissione delle sue c.d. istruzioni, non esiste altra trasmissione così (beh, mi piace anche Gene Gnocchi nell’almanacco del gene gnocco su rai3) magari si potrebbe scambiarla con quella delle 05:00 almeno resta ancora di più una trasmissione per ascoltatori selezionati e chi è in macchina alle 06:00 ascolta un programma giornalistico informativo. Mi sorprende che sia su rai3, non sapevo.


  63. io vorrei solo sapere se la falcetti qualche volta riascolti una puntata di istruzioni per l’uso e quali siano stati i commenti….. e poi perchè qule povero cristo che è sintonizzato fin dall’inizio deve ascoltare la stessa istruzione più volte, alle 6.15 alle 6.25 alle 6.40…forse perchè siamo vecchi e rimbambiti e ci deve convincere? buon natale


  64. Ho ascoltato la trasmissione al risveglio per anni, perchè dove sto io c’è una pessima ricezione e non riuscivo a sintonizzarmi bene su un’altra stazione radio. Nonostante l’idea e gli intenti della trasmissione siano buoni, la conduzione della Falcetti è quanto di più ansiogeno e irritante si possa trovare sull’etere, per tutti i motivi ampiamente esposti nel blog. Circa un anno fa mi son messa d’impegno e sistemando la radio sveglia in altra posizione sono riuscita a sintonizzarmi su RADIOTRE (la mia preferita in assoluto). Mi sveglio con la musica classica, non con le urla, poi c’è la rassegna stampa estera e dopo Prima Pagina, rassegna stampa italiana con giornalista che cambia ogni settimana. Sono rinata!!!


  65. Anchio non ne posso più del teatrino che ogni mattina mi debbosorbettare dalla Falcetti!! Basta.
    Ma la RAI non si accorge che quelle cavolate non ci interessano?


  66. Innazitutto un saluto a tutti gli amici accomunati da questo comune sentimento, e cioè “Odio la Falcetti”.
    Ho cercato di capire in fondo al mio animo quale arcano motivo mi spinga tutte le mattine che il buon Dio manda in terra ad ascoltare “Istruzioni per l’uso” ed ho scoperto che non si tratta di una forma estrema di masochismo, ma è il desiderio, un bel giorno, di sentire uno degli ospiti, trattato a pesci in faccia, che, sbattendo giù il telefono, manda pubblicamente la nostra cara amata a c…..
    Oppure, e sarebbe una grande soddisfazione, nel ricordo del mitico Fantozzi, un ospite, esasperato dai toni incalzanti e fintamente cordiali della conduttrice, esprimesse in diretta quello che tutti noi pensiamo e cioè che: “Istruzioni per l’uso” è una c…. pazzesca!”.
    Amici, teniamo duro: prima o poi succederà!
    P.S.: mi scuso per i sottintesi scatologici, ma l’argomento non mi ispira altre forme.


  67. complimenti, un commento molto interessante e condiviso; anch’io seguo ogni tanto la trasmissione; pensavo di seguirla come mi capita di guardare con curiosità souvenir kitsch come le gondole con il carillon oppure seguire qualche vendita di numeri magici oppure il provino di un cinepanettone o cose del genere. E inarrivabile la Falcetti quando non capisce o non ha idea su un tema emerso con un ospite (esempio volontarietà o colposità di un reato): allora gli chiede una spiegazione in parole molto semplici “per il mio pubblico”.
    Adesso che parli di questa più o meno inconscia attesa di un ospite che esca con la frase di Fantozzi “le istruzioni per l’uso sono una ….. pazzesca!”
    E’ vero, quel personaggio ne uscirebbe famoso e credo che gli automobilisti sintonizzati su rai 1 si fermerebbero per abbracciarsi, nelle case i mattinieri si ritroverebbero sui pianerottoli piangenti per la commozione, insomma un qualcosa visto solo ai mondiali dell’82.


  68. COMPLIMENTI A TUTTI Non credevo che ci fossero così tante persone che non sopportano la Facetti, avete detto tutto o quasi; è belusconiana tipo Vespa Fede Minzolini etc, se qualcuno degli ospiti critica un provvedimento del governo Berlusconi lei gli toglie la parola, poi è vero dà pochissimi secondi per rispondere a domande che richiederebbero invece risposte molto articolate, poi è irritante con quelle mani giunte che scimmiottano il modo di salutare degli indiani!!! Sembra la parodia di Peter Seller nel film Holliwood party!!! Ancora più insopportabile poi, quando è ospite come opinion leader in quelle trasmissioni pomeridiane che parlano del nulla, o di tragedie che invece sarebbe il caso di non mettre così in risalto. Un saluto senza mani giunte


  69. Ieri se non ricordo male è andata in onda Russians di Sting. Sul finale della canzone, quello solo strumentale, la Falcettaccia ha berciato qualcosa tipo: “..troppo bella, è troppo bella, non posso non mandarla tutta, salterà una notizia, salterà qualcosa.. ma è troppo bella e bla bla bla bla” e intanto la musica sotto, quella che lei non voleva venisse tagliata, era coperta dalle sue parole. IRRITANTE. Le dedico un brano di Pino Daniele di cui non menziono il titolo. Tanto chi leggerà capirà.


  70. Vito, puoi dirci qual è il titolo del brano di Pino Daniele? O hai paura di fare la bua a Schiena Dritta? (Si fa per dire…)


  71. per farla tacere proporrei di cambiare SEMPRE canale
    come pronuncia la prima parola.
    La mia famiglia ed io lo facciamo sempre,non ho più
    ahimè, sue notizie.


  72. Tutte le mattine l’ascolto: “Non mollate, schiena dritta! Per non morire di rabbia in questo paese”…. Al mattino mentre sono in auto mi piace ascoltare qualche notizia, qualche approfondimento. In realtà sento solo le sue urla e non ho ancora capito cosa sono queste “istruzioni per l’uso”: dettagli così deficienti, come se fossero rivolti ad un popolo di stolti. Poi invita spesso l’avvocato Marazzita: una brava persona, sicuramente preparata. Invita anche il di lui figlio che è Professore Universitario e, se osservate, forse contagiato dai suoi turpiloqui, utilizza spesso un intercalare, “come direeee”, “come direee”, “come direee”, con un tono che cerca di essere convincente. Insomma siamo alle comiche e io l’ascolto per ridere delle stupidaggini che spesso dicono. Già come hanno detto in molti qui: 4/5 dello spazio vengono occupati dalla conduttrice per ripetere e sproloquiare con “Emanuela Falcetti per radio 1, Emanuela Falcetti, NON MOLLATE”. E io, in auto, dico a voce alta: “Emanuela Falcetti, PER UNA SOCIETA’ IN TRASFORMAZIONE”, Emanuela Falcetti NON MOLLATE CON LE OCATE…


  73. hai ragione, come ho già avuto modo di commentare, anche io ascolto la trasmissione proprio per aspettare gli immancabili momenti di comicità: non esistono trasmissioni comparabili. Bello anche quando la conduttrice dice “noi giornalisti”. Stando ai commenti, forse il programma fa audience proprio per queste caratteristiche. A me innervosisce, e non seguo, la trasmissione di fine pomeriggio con Aldo Forbice (definito il mini-Bruno Vespa della radio) perché è arrogante con gli ascolatori che telefonano, non li rispetta se hanno idee non conformi etc, ma Forbice è comunque informato, è un giornalista. Non mi da invece fastidio ascoltare le c.d. istruzioni, seppure dosate, perché la autodefinitasi “giornalista conduttore” ha spunti troppo divertenti. Sarei curioso di sapere se esiste qualche ascoltatore di che segua la trasmissione seriamente.


  74. E quando dice: “si lo so, poi mi dicono che sono forcaiola, sono forcaiola” e… “in 15 anni di trasmissione possiamo vantarci di non avere mai avuto una denuncia”.No però, non posso “mollare” questa notizia sui bambini, è troppo importante, scusate, ma è molto importante. “Ecco, è finita la trasmissione e sono saltate tante altre notizie, ma abbiamo un sacco di pubblicità e io, scusate, sono molto contenta”. “Emanuela Falcetti per il GR1, GR1 alle setteeeeeeeee”. Mi chiedevo se ha passato l’esame per fare la giornalista questa signora, se magari lo posso superare anch’io, così invece che fare il medico strombazzo amenità in TV e alla radio.
    Condivido quanto dici su Forbice: è vero quando qualcuno non è d’accordo con lui gli toglie la parola con arroganza, ma è vero anche che tra i due non c’è paragone rispetto alla qualità della formazione professionale. Ma questa dov’è andata a scuola? Chi l’ha fatta entrare in RAI? E quando va a fare l’opinionista nei vari programmi pomeridiani? Quanta saggezza dalle sue parole, sembra Lisa Simpson. E’ una persona che non può permettersi di avere una posizione su determinati argomenti, perchè per averne una, è necessario avere un pensiero!


  75. ho sentito una frazione del programma questa mattina ma ho fatto in tempo ad ascoltare uno dei suoi format preferiti quando tocca temi che sono incomprensibili per lei (ma, come “giornalista” dovrebbe invece costituire il suo lavoro). Ha cioè chiesto ad uno dei convocati di spiegare cosa sia il legittimo impedimento, invitandolo a farlo “come se dovesse spiegarlo ad un suo nipotino”. Ovviamente per avere qualche speranza di intuire qualcosa e per non correre rischi. Ha naturalmente fatto il consueto claim riguardo il suo status di appartenente all’ordine dei giornalisti (si stava parlando dell’ordine dei medici). Una novità: ha detto che un suo ospite sarà ancora benvenuto purche “parli di meno” ! Davvero, non scherzo!


  76. L’altra mattina ci ha fatto sentire uno di quegli inutili “contributi sonori” di cui Lei si vanta per sottolineare la “modernità” della trasmissione. Quell’orribile “contributo” proveniente dagli USA dove si pretendeva di insegnare ad una cagnetta a parlare e prounciare I LOVE YOU. La giornalista l’ha trovato affascinante. Bene ha fatto l’avv. Rienzi a dire : “Andrebbero messi in galera….” Ma la Nostra non ha condiviso ed anzi rimproverato “il Codacons”. Io mi auguro che uno degli Ospiti (ce ne sono di ottimi) costretto a stare lì per 40 minuti ad ascoltare le sue autocelebrazioni (ho la sindrome della prima della classe, sono perfezionista, ho lavorato fino alle due e mezzo, mi alzo alle 4,15-praivasi o privasi perchè ho studiato sia negli USA che in Inghilterra-ecc.ecc.), un giorno o l’altro sbotti e le chieda di finirla con quella “melina” come fece l’avv. Lannutti dell’ADUSBEF (mai più invitato, naturalmente). Comunque: non molliamo, a schiena dritta, queste e altre notizie nell’edizione delle 7 del GR 1.


  77. parlare male della Falcetti e’ come sparare sulla croce rossa !!! E’ un soggetto agghiacciante, secondo me neanche tanto intelligente….insomma e’ una di quelle ragioni per cui ti rompe pagare il canone,un’ altra ragione e MARZULLO !!!!!!!


  78. sono al settimo cielo dopo aver letto tutte queste bastonate alla odiosissima Falcetti!! siamo un esercito… e lei è sempre lì a macinare le solite frasi di cui non se ne può davvero più. Vi dirò che l’unico motivo per cui ascolto ancora questa lugubre trasmissione è che tra le 6 e le 7 non c’è davvero altro!!! dirò solo brevemente le espressioni che più non sopporto nel linguaggio di questa oca giuliva: è affascinante!… è una cosa un po’ briccona!… proprio in un flash… è un argomento forte… un argomento GROSSO! Poi la Falcetti non la smette mai con i suoi “ho capito bene?”, “e via dicendo”… esistono anche i sinonimi in italiano, bisogna solo darsi una mossa per trovarli e usarli. Basta, sono stomacato.


  79. ah dimenticavo, quante volte spero in cuor mio che un ospite le risponda per le rime, dopo essere stato bistrattato! e poi… BASTA CECCHINI CANONICO SULLO FALCETTI!!! BASTAAAAA! io fossi il sig. Canonico le direi, piantala di citarmi solo per cognome, DOVE SI USA citare solo per cognome? grrrrrr tenetemi o faccio un macello.


  80. Mi alzo ogni mattina alle 5,20.
    Preparo colazione alla famiglia che sveglierò alle 6,20, faccio un po’ di ginnastica, guardo il bel cielo di questo “nordovest bardato di stelle” e accendo la radio…Rai Uno va bene…ma sino alle 6.07..la fine del telegiornale e poi (ormai è un automatismo!) mi fiondo sulla manopola del possente ricevitore!
    Giusto in tempo per non sentire la querula ed indisponente voce della nostra..
    Non si può impattare un pubblico, alle 6 del mattino, con un” Eccoci qui….la squadra di oggi…non morire di rabbia..gli ospiti di..”le solite battutine indisponenti e poi iniziare a maramaldeggiare senza costrutto…
    La formula sarebbe buona..Lo stile, la sensibilità, la personalità e la base culturale sono invece da dimenticare, peccato! Davvero!
    Non possiamo iniziare la giornata con la Falcetti e chiuderla con Forbice…è davvero troppo.
    E anche quest’ultima è una trasmissione potenzialmente bellissima.
    Gli ospiti molto validi, i temi interessanti, ma la supponenza e la faziosità di Forbice vanno a detrimento di tutto ciò ..basterebbe un poco di buona educazione…. quella che esprimono ad esempio i sostituti, quando il buon Aldo si concede qualche periodo di vacanza…


  81. Le mie generalità sono ovviamente fittizie. La mail è altresì validissima. Scrivo solo per dire a tutti Voi che sono sinceramente commosso alle lacrime: non credevo esistessero tanti che – al pari del sottoscritto – hanno la peristalsi guastata dallo show mattutino di questa insulsa e becera megera da quattro copechi che risponde alle generalità di Falcetti Emanuela. La ebbi in uggia fin dalle sue prime apparizioni (Discoring) ove si esibiva con altre due incapaci [I.Russinova ed un altra demente che oggi cerca di fare radio della quale non ricordo nome e cognome].
    Agogno eliminarla fisicamente.
    E trovarmi in un consesso di persone che sono animate da antipatia nei suoi confronti mi fa stare meglio, molto meglio. Vi ringrazio per avere ospitato il mio sfogo, e Vi saluto.


  82. la falcetti……una suora psicolabile,speriamo torni in convento.


  83. invito tutti a riascoltare la puntata odierna. alla faccia della “praivasy” o “privasy” (come sempre si bea di pronunziare in entrambe le versioni!) ridicole allusioni ad un ospite – non pagante e non pagato – sulla sua abitudine a fumare, e alla prospettata “impotenza”.. . A parte queste cadute di stile (eufemismo!) affermazione gravissima: nella seconda parte della trasmissione, dopo una frenetica sfogliata ai giornali ammette che domanda perentoriamente agli ospiti previsioni, pareri e istruzioni su argomenti non concordati (e non meditati) e soprattutto NON verificati… con questo ho detto tutto!


  84. non ho più avuto occasione di ascoltare la trasmissione delle c.d. istruzioni, di cui mi piaceva cogliere le folkloristiche vuotezze della sedicente giornalista. Questa mattina, alle 06:52 ho acceso la radio su rai1 e non ho capito se è cambiato qualcosa. La sedicente giornalista chiede ad un ospite il parere sulla consistenza e legittimità del ricorso in sede comunitaria da parte di Berlusconi per violata privacy etc, precisando, ovviamente, “in una battuta”. Incredibilmente l’ospite, riferendosi al tempo concesso, l’ha metaforicamente, e garbatamente, mandata a svolgere altre funzioni non dettagliabili. Al che la sedicente ha dovuto aggiungere “lei ha 3 minuti” ed il commentatore si è lasciato andare ad una interessante, ma invero (vendicativamente?) non concisa, spiegazione fino alla sigla della successiva trasmissione. Non seguo più la trasmissione, per cui non posso dire se si sia trattato di un caso isolato di lesa maestà.


  85. istruzioniperluso@rai.it

    yuppieee! possiamo fondare un club per quanti siamo a detestare quell’orrida bertuccia berlusconiana!
    naturalmente la rai si ostina a mantenere al loro posto personaggi invisi alla maggioranza dei pagatori del canone!
    mandatele mail di fuoco come ho fatto io, abbattiamola!


  86. Per Bimba: perdonami, ma gradirei sapere DOVE posso scrivere a questa smidollata imbecille che disonora l’umana progenie… Io in cambio posso svelare al gentile uditorato dove la scimmia (non me ne vogliano i primati) di tanto in tanto fa la spesa…


  87. istruzioniperluso@rai.it
    un problema si crea alla sedicente “giornalista” quando la giornalista che deve presentare il notiziario delle 7, fa la sua anticipazione delle notizie, invitata dalla “giornalista”. Se la giornalista ha un minimo di professionalità, come questa mattina, la “giornalista” interviene, facendo un suo commento, per dire la sua, quasi per correggere la giornalista (ovviamente per quanto riesca la nostra “giornalista” a comprendere di cosa si stia parlando). Però ripetiamo sempre le solite cose. Adesso passiamo a rai3.


  88. Volevo segnalare che esiste un agguerrito gruppo Facebook di “Antifalcisti militanti”. (“Quelli che non sopportano Emanuela Falcetti e le sue istruzioni pe l’uso”).
    http://www.facebook.com/topic.php?topic=15028&post=59046&uid=118572020234#!/group.php?gid=118572020234
    In occasione della festa per i 150 anni dell’Unità d’Italia il gruppo sta lanciando il “NO F DAY”: si tratta dell’invio simultaneo di una mail di protesta antifalcettiana agli indirizzi della RAI e dei più importanti giornali. Il gruppo conta alla data 326 aderenti….


  89. La notizia è uno spunto. Per non morire di rabbia vorrei sapere se avete ascoltato la Nostra venerdì 11, quando dopo aver guidato con qualche miglioramento (minor numero di interruzioni degli Ospiti) ha precisato che lei non chiede opinioni a chi interviene, ma istruzioni. Per poi finire con un pistolotto contro l’ex sindaco di Venezia Cacciari che s’era lamentato perchè l’attività di Sindaco era rovinata da tanti “rompipalle” che chiedevano la risoluzione di problemi minori (la prostituta che staziona sul viale, la lampadina spenta, il cespuglio maltenuto,ecc.) anzichè lasciargli tempo per i grandi progetti. La Falcetti che non vuole opinioni ha dato la sua, criticando molto Cacciari, dicendo che la vita è fatta anche di piccole cose, e chiudendo con un sonoro “Sono indignata!” Nel frattempo è entrata in studio Simona per anticipare alcuni titoli dell’edizione delle 7 del GR1. Queste ed altre notizie…Luce Tommasi mi ha passato la linea e siamo anche su RAI 1, Rai 2,Rai 3, Rai News, Rai qua e là. Io sono Giornalista (lo pronuncia con la G maiuscola) abbiamo lavorato fino alle 3, mi alzo alle 4,15 (povera martire !), chiamatemi un taxi e vado a casa. Ecco, Cecchini: chiama un taxi e mandala a casa, L’altra mattina aveva anche detto: non voglio parlare di me stessa. Dopo pochi minuti abbiamo saputo che oltre ad essere Giornalista ha dato a nche tre o quattro esami di Statistica, che è perfezionista, che ha la sindrome della prima della classe,ecc. Perchè non le piace parlare di se stessa. Aderiamo all’appello di Carlo dell’ 8.3.


  90. Ecco il testo della mail da inviare per il primo “NO F DAY” (17 marzo 2011):
    “Sono un abbonato RAI e desidero comunicare tutto il mio disagio per la trasmissione “Italia istruzioni per l’uso”.
    Questa trasmissione va avanti da una ventina di anni ed è francamente insopportabile per la sua banalità, superficialità e ovvietà dei suoi contenuti. La signora Falcetti inoltre conduce in maniera arrogante, presuntuosa, maleducata, denotando spesso disinformazione e vera e propria ignoranza degli argomenti trattati.
    La mia opinione è condivisa da tanti abbonati che, come me, si sono riuniti in un gruppo Facebook “Quelli che non sopportano Emanuela Falcetti e le sue istruzioni per l’uso”. Nei post di questo gruppo potete leggere quello che gli ascoltatori pensano davvero della trasmissione e della sua conduttrice.
    Si richiede cortesemente di pensare alla chiusura di questa inutile trasmissione o, in alternativa, di un suo spostamento in altro orario, possibilmente notturno. In particolare si richiede di terminare l’assurdo collegamento con RAI News24, la cui programmazione è invece ben fatta e di qualità e non può essere compatibile con lo pseudo-giornalismo urlato e volgare della Falcetti.
    Grazie per l’attenzione.”
    Gli indirizzi sono:
    radio@rai.it (Direzione Radio Rai), grr@rai.it (Redazioni giornali radio rai), e, ovviamente, anche a: istruzioniperluso@rai.it
    MI RACCOMANDO: L’INVIO DELLA MAIL VA FATTO TUTTI INSIEME IL GIORNO 17 MARZO 2011. Grazie a tutti per il contributo alla lotta di liberazione Antifalcettiana.


  91. Siete stati tutti molto educati nei confronti di quel cesso vergognoso,ignorante e becero che risponde al nome di Emanuela Falcetti,la più grossa sparacazzate che la RAI abbia mandato in onda.


  92. Arrogante, presuntuosa, falsa!

    spostate il programma alla notte! per favore


  93. Siete ancora in tempo per aderire al primo “NO F DAY”! Basta inviare il giorno 17 marzo una mail con il seguente testo (modificabile a piacere):
    “Sono un abbonato RAI e desidero comunicare tutto il mio disagio per la trasmissione “Italia istruzioni per l’uso”.
    Questa trasmissione va avanti da una ventina di anni ed è francamente insopportabile per la sua banalità, superficialità e ovvietà dei suoi contenuti. La signora Falcetti inoltre conduce in maniera arrogante, presuntuosa, maleducata, denotando spesso disinformazione e vera e propria ignoranza degli argomenti trattati.
    La mia opinione è condivisa da tanti abbonati che, come me, si sono riuniti in un gruppo Facebook “Quelli che non sopportano Emanuela Falcetti e le sue istruzioni per l’uso”. Nei post di questo gruppo potete leggere quello che gli ascoltatori pensano davvero della trasmissione e della sua conduttrice.
    Si richiede cortesemente di pensare alla chiusura di questa inutile trasmissione o, in alternativa, di un suo spostamento in altro orario, possibilmente notturno. In particolare si richiede di terminare l’assurdo collegamento con RAI News24, la cui programmazione è invece ben fatta e di qualità e non può essere compatibile con lo pseudo-giornalismo urlato e volgare della Falcetti.
    Grazie per l’attenzione.”
    Gli indirizzi sono:
    radio@rai.it (Direzione Radio Rai), grr@rai.it (Redazioni giornali radio rai), e, ovviamente, anche a: istruzioniperluso@rai.it
    MI RACCOMANDO: L’INVIO DELLA MAIL VA FATTO TUTTI INSIEME IL GIORNO 17 MARZO 2011. Grazie a tutti per il contributo alla lotta di liberazione Antifalcettiana.


  94. Sono anni che cambio programma appena sento la voce della Falcetti .Un amico mi ha suggerito questo sito e mi sono goduto un po’ di mail … purtroppo , per ignote ragioni , non ci libereremo mai da questa incapace di carriera ( ricordo con orrore quando faceva la DJ )giuseppe


  95. Penso che definirvi patetici sarebbe quasi un complimento voi che dite di provare addirittura odio nei confronti di una persona che nemmeno conoscete non vi vergognate?
    Fino a prova contraria viviamo ancora in un Paese democratico dove ognuno può dire la sua, ma ritengo che commenti così offensivi siano davvero fuori luogo, ad ogni modo se non apprezzate la trasmissione condotta da Emanuela Falcetti siete liberissimi di:
    1. iniziare a legerre un buon libro
    2.giocare con i vostri bambini / cani
    3.spegnete la televisione ( non è difficile)
    Buona giornata e trovate qualcosa di costruttivo da fare nella vostra vita.


  96. Gentile Maria Adelaide Foschiatti, guardi che è la signora oggetto di tante critiche che viene arrogantemente intromessa, da una dirigenza Rai filogovernativa, spaccando tra l’altro una programmazione con la quale il suo programma ha molto poco a che fare, evidentemente per farle svolgere un ruolo di cavalla di Troia.


  97. Io fossi in Lei mi informerei un po’ meglio…
    Buona giornata


  98. Vuole dire, signora Maria Adelaide, che è stato Corradino Mineo a chiedere tale intromissione che gli spacca la programmazione mattutina? Da chi posso informarmi meglio: da Silvio Berlusconi?


  99. Tra l’altro gliela spacca, la programmazione – poi chiudo la polemica, gent.ma sig.ra Maria Adelaide – con una pseudo trasmissione nemmeno completa. Irrompe, questa specie di giornalista, con la sua specie di trasmissione, spacca la programmazione in corso e – senza un inizio nè una fine – così come è venuta, se ne va. Magari l’intento dei dirigenti Rai era quello di portare via l’ascolto di chi l’avesse seguita non ho ancora capito da dove viene e dove va. Nel caso specifico invece rimane “solo” la spaccatura della programmazione di Rai3 e di Rainews oltrechè di qualcos’altro in molti di noi.


  100. La Foschiatti è chiaramente un fake, che scrive e presumibilmente articola il lessico claudicante e negletto di ogni buon servo. I suggerimenti che ci propina potrebbe (e dovrebbe) con più evidente efficacia rivolgerli a sè stessa per migliorare la propria esistenza. Moreover, dimostrare con argomentazioni pratiche la fallacità e la pochezza della sedicente giornalista in questione [Falcetti] è manovra sin troppo facile e scontata. Stia bene “cara” [Fo]schiatti.


  101. Ma Lei come si permette di fare affermazioni di questo tipo!? Io non mi sono mai permessa di offendere nessuno a differenza sua!!! La invito a ragionare prima di scrivere determinate cose!!!


  102. io penso che una persona di buonsenso e di normale intelligenza e senso critico condivida molte delle osservazioni di critica contro questa signora che è probabilmente bene introdotta nella rai e/o ha qualità e professionalità che, (soprattutto per un giornalista come lei non manca mai, curiosamente, di ricordare) certo non si notano in quella assurda trasmissione delle istruzioni; io non credo che in altri paesi europei una trasmissione come questa durerebbe più di una puntata e mezza. Fate lo sforzo di ascoltarne un quarto d’ora. Sarei curiosissimo di sapere se qualcuno, e con quali caratteristiche personali, segue le istruzioni per l’uso (titolo originale, bisogna riconoscere, ottima scelta per un titolo, ma è tutto) per informarsi correttamente di qualcosa, senza che gli cresca la barba. Io qualche volta ascolta un pezzettino di trasmissione per curiosarne l’assurdità.


  103. Mai tanta stupida presupponenza ha trovato espressione in rai come forma di superprotezione si pensi a Ciampi .
    ABOLIAMO NOI ASCOLTATORI QUESTE INSULSAGGINI IRRITANTI ALL’ALBA DEL GIORNO.


  104. La trasmissione di ieri, 30 marzo, è stata forse, amio avviso, una delle più false e devianti degli ultimi mesi.. In mezz’ora la giornalista è riuscita a mettere insieme tante di quelle informazioni sbagliate e devianti da farne d’ora in poi un esempio.
    Prima Landi, dell’unione consumatori, si è lanciato in un’accorata orazione contro gli incentivi alle energie rinnovabili responsabili, a suo concitato dire, di aver fatto crescere la bolletta energetica del 3.9%, dimenticando di informare gli ascoltatori che degli incentivi incriminati godono, in base ad una vera e propria truffa legalizzata, le cosiddette assimilate, cioè inceneritori e addirittura gli scarti della lavorazione del petrolio. Basterebbe eliminare questa lordura per sgonfiare enormemente gli aggravi sulle nostre bollette piuttosto che criminalizzare i piccoli impianti fotovoltaici! Ma ovviamente al Landi di attaccare Impregilo e Moratti & co. non interessa.
    Dal 17° minuto in poi viene chiamato a parlare tal prof. Cognetti, oncologo e degno collega del più famoso Veronesi. Il suo intervento sulla pericolosità delle zone vicine ai poligoni è da manuale: “l’uranio impoverito non fa male. La commissione Mandelli ha escluso la relazione tra l’uso di uranio impoverito e le patologie dei soldati rientrati dal Kosovo. La presenza di tumori nella popolazione studiata rientra assolutamente nella norma.” Ovviamente non una parola sugli studi della dott.ssa Antonietta Gatti, esperta mondiale di nanopatologie e consulente nella stessa commissione, che ha più volte denunciato che le patologie non sono causate dalla presenza in sé dell’uranio ma dalle nanopolveri dei materiali coinvolti nell’impatto con tali proiettili che vengono nebulizzati a causa dell’altissimo potere pirofiro, in una specie di aerosol micidiale per tutti gli esseri viventi che lo inalano
    Il prof. Cognetti si sbilancia anche sul consumo di alimenti da animali clonati affermando che non ci sono assolutamente pericoli, salvo poi dichiarare cha al proprio nipotino non li darebbe!
    Insomma un vero e proprio spot all’informazione di stato, dove l’imperativo è tranquillizzare, minimizzare, deviare e continuare sostanzialmente a farsi gli affari propri!


  105. Non credo che nel bacino di utenza di Rainews/Rai3 possano ottenere risultati sul fronte del tranquillizzare, minimizzare, deviare e spingere i cittadini a farsi gli affari propri. Credo che l’imperativo sia proprio quello di rompere i coglioni, cosa nella quale ci riescono benissimo.


  106. Hai sentito, o visto, la puntata? Gli incentivi al fotovoltaico vanno ridimensionati (quelli al fotovoltaico bada bene, non quelli agli inceneritori ed ai petrolieri), intorno al poligono di Perdas de Fogu va tutto bene. I militari che sono rientrati dal Kosovo non sono morti. Il cibo da animali clonati non fa male. Spero bene che l’utenza di Rainews/Rai3 non si faccia tranquillizzare ma la Falcetti non è solo Rainews24 o Rai3. La Falcetti è principalmente Radio1 tutte le mattine.


  107. Dopo un periodo nel quale mi sono fatto del male ascoltandola, ora ho bisogno di qualcosa di più forte. Alle 7 mi posiziono su Super Tv, emittente del bresciano nella quale tal Luciano Bettoni, sino alle 8,30, mi lavora, come neanche Frankenstein credo saprebbe fare, il cervello ed il fegato con i suoi sproloqui quando va bene qualunquistici e le telefonate in diretta dei suoi quattro ascoltatori alcuni dei quali i migliori sentimenti che sanno esprimere è augurarsi che i barconi con i profughi vengano bombardati). Continuando così temo solo il mio prossimo stadio sarà guardare Berlusconi, Ferrara, Capezzone, Sallusto o La Russa. Dopodichè credo non resterà che rotolarsi nel vomito o in qualcosa di più marrone.


  108. Ho il forte sospetto che questa papera maleducata, fra l’altro, si incassi qualche sostanzioso gettone dal giornale “Italia Oggi”, del quale fa regolarmente una pubblicità (occulta, ma non tanto), fino a trattare a pesci in faccia un esperto giurista che si è permesso di dubitare della correttezza di informazioni che lei ha citato dal giornale stesso (non ricordo il giorno) in merito merito all’introduzione dell’istituto della conciliazione obbligatoria. E’ letteralmente andata in paranoia e ha reagito in modo sconnesso maltrattando il malcapitato e nominando almeno una dozzina di volte il giornale, come per scusarsi con i suoi redattori di averlo esposto ad un commento non proprio lusinghiero da parte di un suo ospite. Da quel giorno ogni mattina apre la trasmissione con un riferimento al medesimo quotidiano entro i primi cinque minuti dei soliti sproloqui autoreferenziali.


  109. Quello che non capisco è se indossi un enorme toupet o che cosa sia quella larga ed informe riga bianca che ha sulla testa tra i capelli.


  110. Ragazzi che entusiasmo scoprire questo post e tutti questi commenti! Mi sono quasi commosso perché stamattina arrivando al lavoro il mio unico obiettivo era fare qualcosa contro questa donna! L’ho scoperta da poco perché è da poco che mi capita, una volta la settimana, di avere la radio accesa tra le sei e le sette e ho da subito provato anch’io quel sentimento: odio, puro odio. Per la sua stupida ironia, per la sua ansiosità inutile, per l’eloquio banale e urlato, per l’atteggiamento da primadonna… E’ molto piacevole sentire l’irritazione crescere nei suoi ospiti. Sicuramente voi esperti della Falcetti l’avrete già notato molte volte. Stamattina, ad esempio, ha preso per il culo per mezz’ora uno che le stava semplicemente tentando di spiegare che esistono macchine con i vetri oscurati soltanto dietro, e non davanti. E lei insisteva: “eheh, le macchine coi vetri oscurati soltanto un po’, eheh… sìsì come no”. Tentando anche di bertucciare il povero ospite perché non ha parlato dei “potentati” che viaggiano su queste auto: MA CHE CAZZO C’ENTRA? Per fortuna l’interlocutore ha palesemente sbuffato un paio di volte contro quest’idiota raccomandata!!!


  111. anche oggi il solito “allegro siparietto” rivoli di urlacchiate e interruzioni continue dei poveri ospiti. la nostra si acquieta un poco unicamente quando si tratta del suo argomento preferito: malattie catastrofiche, epidemie devastanti, morbi rari, rarissimi unici che più unici non si può! e di nuovo si avvisano i gentili ascoltatori:sveglia alle 3 e 45, lavoro di redazione fino ora pranzo, attimo di riposo e riunioni fino alle 2 di notte… al suo confronto Stakanov risultga essere un satrapo accidioso


  112. Ho scoperto questo sito stamattina. Sono d’accordo con quasi tutte le critiche rivolte ad Emanuela Falcetti. La presentatrice dice di non essere ne’ di destra ne’ di sinistra, ma non è vero. Il suo è chiaramente un programma filogovernativo. La puntata di stamattina, per esempio, si sentiva la sua paura a parlare dei referendum.


  113. Probabilmente fa ascolti, molti ascolti e elevato share, per cui resta lì, in quanto gli ascolti fanno pubblicità. Se fosse così, ben poco potrebbero le lamentazioni di chi, scontento, vorrebbe qualcosa di diverso.


  114. Io non credo faccia più ascolti di quanti ne avrebbe la rete senza la sua preziosa (per chi l’ha mandata) presenza.


  115. Avete sentito il Comizio di stamani? Dopo aver sollecitato come sempre gli ospiti a fare presto, in una battuta, dai, forza, velocissimo, (come sempre del resto) sul finire ci ha informati, con comprensibile amarezza che lei non conosce la d.ssa LEI nuovo Direttore Generale della RAI. Ha aggiunto che essendo precaria ed avendo il contratto in scadenza tra un mese, con molta probabilità sarà mandata a casa. Vi risulta ? E io come farò tutte le mattine ?


  116. Il marito mi pare sia un capo nella Rai, per cui non morirà certo di fame anche se dovessero cessarle il contratto. D’altronde sono credo 14 anni che non penso prenda pochi soldi per l’importantissimo servizio che svolge. Sarà certamente un incommensurabile dolore, per noi telespettatori; ma sono convinto che tra una risata e l’altra ce la faremo a sopravvivere.


  117. Mamma mia che mazziatone! E pensare che io, che non sopporto la Falcetti, mi sono affacciato per vedere se casomai qualcuno non la pensasse come me. In tutti i vostri commenti ho trovato qualcosa di quello che volevo dire. Quello che più mi fa incazzare è quando accelera prima di passare la linea e prima che le tolgano la parola.


  118. Magari la mandassero via: è insopportabile. speriamo che il contratto non glielo rinnovino! Lei si vanta che da 15 anni che trasmette: non ha mai ricevuto una denuncia! Sarebbe come denunciare le battute di Burt Simpson….


  119. L’unica cosa che detesto di Falcetti è quando si prolunga in cose senza senso inerenti allo studio:tipo cuffie che non funzionano,rumori vari che solo lei sente ecc.Potrebbe utilizzare questo tempo alle notizie!


  120. Meno male che ha capito quanto fosse cafone farci sentire quell’odiosissimo chicchirichì del telefonino. Aveva anche smesso di farsi sfumare, mentre parlava ( cosa che per un conduttore è massima ingiuria) e di urlare al momento dei saluti. Ora ci ricorda TUTTE le mattine che lei è in onda da 21 anni e che c’è la possibilità di ri-sentire tutta la trasmissione cliccando su www. ecc. I primi giorni urlava: cliccate su di me ! Forse qualcuno glielo ha detto che non è elegante ed allora urla: cliccate su di noi ! Bisogna darle atto di qualche progresso.


  121. Carissimi antifalcisti: iscrivetevi in massa al gruppo Facebook “Quelli che non sopportano Emanuela Falcetti e le sue Istruzioni per l’uso”:
    http://www.facebook.com/mobileprotection#!/group.php?gid=118572020234

    Forse ce l’abbiamo fatta: pare che non le rinnovino il contratto!!!


  122. Dovrebbero anche toglierle a livello reatroattivo, da quando ha iniziato, la componente del compenso legata ai collegamenti con Rai3/RaiNews. Salva la richiesta di risarcimento danni esistenziali da parte dei singoli utenti.


  123. Sono già due mattine che il faziosissimo Trefiletti, con la scusa della democrazia, invita tutti ad andare a votare ai referendum. Ignora, forse, e con lui la conduttrice, che la natura giuridica del referendum è diversa da quella delle altre votazioni. Nel referendum, infatti, il non votare equivale alla manifesta volontà di invalidare un referendum che non si condivide, tentando di contribuire al non raggiungimento del quorum fissato dalla legge nel 50% più uno degli aventi diritto al voto. Questo comportamento, espressamente previsto dalla legge, non può essere etichettato neanche da Rosario Trefiletti(!!??) come antidemocratico.


  124. Due possibilità di vittoria del NO, per cui, contro una sola per il SI. Complimenti per la visione democratica della politica. Trefiletti mi pare solo dalla parte del cittadino consumatore, attività che magari a lei scoccia.


  125. HO APPENA LETTO UNA NOTIZIA CHE SE CONFERMATA SAREBBE LA PROVA CHE OGNI TANTO QUALCHE SANTO IN PARADISO GUARDA GIU’
    PARE DUNQUE CHE LA RAI VOGLIA MANDARE VIA L’URLATRICE DEL MATTINO EMANUELA FALCETTI APPUNTO. SPERIAMO BENE


  126. Mandare via non è bello. Diciamo non rinnovarle il contratto (peraltro può sempre andare nelle tv berlusconiane dalle quali proviene). Speriamo bene.


  127. le prime volte ero rimasto incuriosito dalla vuotezza della trasmissione e il ripetitivo “noi giornalisti” della conduttrice che impiegava minuti per riuscire a dire niente, per poi ripetere questo niente per altri minuti, lo trovavo tra il ocmico ed il surreale; adesso comunque basta, anche le curiosità stufano ed ho chiuso il breve momento di tale ascolto; bisognerebbe spostare alle 6 il programma delle 5 ed eventualmente consentire il percorso verso la pensione alla signora facetti assegnandole la lettura del solo segnale orario, se proprio deve rimanere per contratto alle sei.


  128. Stamani ha comunicato ufficialmente che a fine giugno non le sarà rinnovato il contratto. Sicuramente essendo GIORNALISTA troverà qualche altro impegno di alto livello. Buon lavoro, allora. Ma ci risparmi, gli ultimi giorni, i saluti mielosi.


  129. spero veramente che vada fuori dalle scatole e cambiando mestiere per sopravvivere si trovi un banchetto al mercato del pesce .


  130. Che bella sorpresa.. era un po’ che mi chiedevo se risultasse insopportabile solo a me, ma vedo che sono in buona compagnia 🙂 Oggi la ‘giornalista’ accennava anche ai suoi ‘ottimi ascolti’. Per quanto mi riguarda, la verità è che io ascolto RAI3/RAINEWS e non proprio tutte le mattine, quindi mi dimentico anche della sua presenza. Quando le viene passata la linea, mi coglie impreparato e non sempre faccio in tempo a cambiare canale, almeno fino a quando viene sfumata, momento che considero una vera liberazione. Perché ci viene imposta? E se deve restare in RAI, perché non se la piglia Minzolini? Sarebbe perfetta per il suo pseudo-tg-rotocalco.


  131. Caso Falcetti ovvero c’è precario e precario: ci sono i figli (anzi la figlia) di papà comunista – appartenente ad una antica e “nobile” prosapìa (e non Pisapia) fatta di eskimi (in redazione e non), di 18 politici, di mazzieri rossiintenti a vendere sotto l’università Potere operaio, Servire il popolo, Lotta continua, Metropolis, e altre schifezze incitanti all’odio, utilizzabili al massimo in caso di urgenza come carta igienica, e ad inneggiare a Pol Pot, Fidel Castro, Enver Oxa, Kim il Sung e a tutte le chiaviche rosse del mondo di allora – assurta recentemente agli onori della cronaca, in quanto più perseguitata, secondo alcuni “fessi”, di Solgenitsin e di un detenuto politico cubano messi insieme, e ci sono le tipe alla Emanuela Falcetti, precarie da trent’anni che però non hanno diritto ad alcuna solidarietà e simpatia perchè non militano, sfrontatamente e costantemente, nella potente parrocchia dei “culi rossi” ma si limitano,” qualunquisticamente” e semplicemente, a dire la loro.
    Così va il mondo.
    L’unica consolazione è che negli ultimi trent’anni il comunismo è finito, finalmente e fatalmente, nel solo luogo in cui può vantare un solido diritto di cittadinanza, cioè nel cesso.
    Che vogliamo farci: il tempo è buon giudice…


  132. Attenti: quando una reazione è troppo corale, qualcosa non va… Il giudizio della massa ha valore inverso: un giudizio di massa che “esalta” spesso riguarda la cattiva qualità, un giudizio di massa che denigra è spesso indizio di buona qualità. Perché la massa segue pregiudizi e mode e non è mai veramente attendibile. Per la Falcetti io valuterei il servizio prestato, non disprezzabile, piuttosto che la simpatia o l’antipatia che ha ispirato. Tranquilli: la trasmissione è finita e le “istruzioni per l’uso” ve le cercherete da soli!


  133. Questa non è una reazione “troppo corale”, acquacontrocorrente. E’ una reazione di un certo numero di abbonati Rai all’imposizione di una presenza come quella della signora Falcetti. Per quanto riguarda la qualità del servizio prestato dalla signora Falcetti, stenderei un pietoso velo di silenzio. Tanti cari auguri alla signora Falcetti per la prosecuzione della sua attività lavorativa in altre sedi che non siano Rai3 e RaiNews.


  134. Leggo come, il tuo, sia un mondo ricco di scatologia, Robin Hood.


  135. Ora possiamo stare sereni: stamani la Falcetti, con le lacrime agli occhi per i sensi di stima espressi dal Preside Rusconi, ci ha informati che la sua trasmissione continuerà in altra sede. Insomma, non resteremo orfani della sua scienza, dopo 30 anni (quando dice che sono 15, quando 18, 20, 21-ora 30).


  136. E’ stata messa lì per provocazione verso gli abbonati “di sinistra”. Fosse stata una persona diversa, ritengo non avrebbe dovuto accettare una tale proposta. Che vada pure dove vuole, compreso da dove è venuta.


  137. …scatologia rossa, gentile Puzzati…


  138. Il colore della tua merda lo sai tu, che ami rimestarci, caro vigliacchetto anonimo.


  139. …vedo che Lei confonde un semplice refuso, di cui mi scuso volentieri, nonostante il suo “stile” poco elegante (“la classe non è acqua” diceva Antonio de Curtis), con un nomen-omen… (perà, per piacere, il “tu” si limiti, se ci riesce, a darlo esclusivamente ai Suoi parenti)…


  140. Strano refuso, evidentemente la scatologia ormai condiziona la tua vita. Scuse accettate. Non c’è bisogno che ci diamo più nè del tu, nè del lei, nè del voi.


  141. … E pensare che 20 anni fa, quando esordì, la trovavo interessante e per certi versi alternativa.
    Adesso è diventatata insopportabile (specie quando va in ipertiroidismo): parla solo per ascoltare sé stessa.
    Credo che al mattino avrò un risveglio meno incazzato da lunedì prossimo.
    PFR


  142. Era persin carina.


  143. Ora sappiamo ufficialmente che continuerà da “un’altra parte”. Ha già prenotato alcuni suoi Ospiti, invitandoli a seguirla. Spero che non la prendano a La 7 che è una cosa seria: vedremo un po’ tra pochi giorni. Per chiudere: alcuni suoi Ospiti erano di valore, alcuni argomenti anche interessanti, Quello che per me era insopportabile era la sua conduzione, il continuo parlare di se stessa, la bocca sempre aperta, il maltrattare i suoi interlocutori costringendoli a parlare poco per lasciare spazio a lei, lo starnazzare, le urla di saluto, l’amore per il gossip più vieto, il continuo ripetere che lei “lavora” per noi fino alle 2 e si alza alle 4,15, le frasi fatte (nel frattempo è entrato in studio…per anticipare alcuni titoli del GR 1 delle 7- queste ed altre notizie nel GR1 delle 7), ecc.ecc.- Io non la rimpiangerò.


  144. Le consiglio Rete 4, dove trasmette il simpaticissimo professore piduista Fabrizio Trecca. Certamente insieme farebbero faville. Lei potrebbe istruire sull’uso delle escort, assicurando così l’ascolto del Grande Capo Testa Marrone, mentre lui potrebbe consigliare i linimenti post bunga-bunga.


  145. Aggiungo il mio grido di dolore agli altri qui pubblicati. Fortunatamente l’ascolto una volta a settimana, quando un mio collega di lavoro e viaggio mattutino quasi automaticamente si sintonizza sulla signora.
    Specifico che io e il mio collega siamo dei tecnici consulenti liberi professionisti e spesso in argomenti di cui abbiamo competenze più o meno consolidate sentiamo la signora profferire emerite stupidaggini e frasi (per chi se lo ricorda “alla Catalano”.
    Se la signora fosse una giornalista avrebbe qualche competenza … anche solo su un piccolo piccolissimo argomento di nicchia … la signora invece … non sa nulla di nulla … prima poi chi raccoglierà le sue “frasi famose” e le pubblicherà … farà un sacco di soldi.
    Potremmo mettere insieme l’autore della pagina (come coordinatore) e gli autori dei commenti come operatori-registratori e in poco tempo lo pubblichiamo … Pensiamoci.


  146. Ecco in cosa consiste il lavoro della brava “giornalista” dalla “schiena dritta”, che “non molla”.
    Leggere qualche agenzia o qualche titolo di giornale.
    Scegliere le notizie più eclatanti, senza tralasciarne alcune di gossip, alcune un po’ di pruriginose, alcune di pura pornografia del dolore.
    Fare un giro di telefonate ai solito noti, accordarsi sulle domande (per poi in trasmissione profondersi in scuse se per caso glie ne sfugge una fuori dal copione).
    Quando poi è in trasmissione, la maggior parte del tempo se ne va nei teatrini, nei minuetti, nelle smancerie, nei falsi rimbrotti con ammiccamento ai suoi sodali che ora, comprensibilmente, si stracciano le vesti nel timore di perdere una comoda cassa di risonanza.
    Se penso che qualcuno osa paragonarla a Milena Gabanelli, mi viene voglia di “mettere mano alla pistola”!


  147. Forse nel pisciare, può assomigliare alla Gabanelli. Comunque, ancora domani e poi sarà finita. Con i migliori auguri vada a stare il meglio possibile dovunque voglia purchè non in Rai3 e RaiNews.


  148. Il discorso è un’altro. può piacere o meno e ascoltandola la trovo a volte irritante, ma in ogni caso a prescindere dalla gestione del programma era un modo per informare il cittadino che normalmente è disinteressato su alcune questioni di vita quotidiana e dava voce a una serie di personaggi tutt’altro che dementi. Non penso che giudici di corte costituzionale, direttori di testate giornalistiche etc etc fossero veramente così imbecilli a partecipare. Democrazia è anche accetare ciò che non piace. E’ facile accettare ciò che interessa a tanti e denigrare ciò che può interessare a pochi.


  149. Purtroppo ultimamente la conduttrice aveva preso una deriva perbenista e eccessivamente protagonista… Perdeva più tempo sulle menate che sui veri problemi della gente, zittiva chi interveniva dicendo cose sensate e non gli slogan che ossessivamente lei ripeteva…
    Giusto chiudere se una tale trasmissione di denuncia diventa asservita al potere…


  150. stranamente quasi tutti i commenti qui’ sopra vengono da persone che giorno si e un’altro pure rompono i maroni sulla liberta’ di stampa,diritto al lavoro,precariato e al diritto di informazione ( chiaramente quella che interessa a loro ) che si indignano quando si critica qualche magistrato o qualche giornalista.
    Una massa di intellettuali anacronistici che crede ancora che il popolino sia beota ed abbia bisogno di essere guidato da loro,e si sentono in diritto di decidere quello che si deve vedere e quello che non non si deve vedere ( metodo fascista o sovietico ) anche al sottoscritto la Falcetti non e’ molto simpatica,ma mai mi sognerei di censurarla tanto meno di odiarla tanto piu’ negarle il diritto di esistere.Speriamo che adesso non mettano qualcun’altro a disturbare I Corradino e il suo notiziario cosi’ imparziale unco nel panorama televisivo e che il popolo bue impari a stare al mondo.


  151. Vede, signor Bettoni, se veramente la Falcetti avesse condotto una trasmissione a tutela dei consumatori, sarei il primo a protestare per la sua sospensione. Il fatto è che i pochi interventi di qualche utilità pratica, sono (erano, speriamo) soffocati da tonnellate di autocompiacimento, di piaggeria, di inutili teatrini con i suoi sodali e sicofanti.
    Crede davvero che sia utile annunciare clamorose scoperte, diciamo, sulla cura dei tumori, in base ad una ricerca secondo cui in un topo californiano i sintomi sono regrediti?
    Crede davvero che le “istruzioni” sul Codice di Procedura Penale interessino una vasta platea di radioascoltatori (migliaia di potenziali assassini?)?
    Crede davvero che sia utile sapere come e qualmente la “brava giornalista” sia in grado di padroneggiare l’Inglese di Oxford (privasi) come quello di Harvard (praivasi), ripetuti in modo ossessivo ogni qual volta si parlava di riservatezza?
    È davvero necessario ribadire ogni giorno che tra giornalisti ci si dà del “tu”, indipendentemente dall’età o dal fatto di non essersi mai visti o conosciuti prima?
    E che dire dei finti rimbrotti a Rienzi, primo di tutti a cercare di difendere la sua cassa di risonanza preferita?


  152. Caro Luciano Bettoni,

    per meglio conoscerti ed apprezzare i tuoi (quando va bene) qualunquismi dialettici, consiglio tutti di seguirti al mattino, dal lunedi al venerdi, dalle ore 7 alle ore 8,30 (lunedi sino alle ore 9,30) su Super Tv (televisione locale del bresciano).

    Il (chiamiamolo) diritto al lavoro della signora Falcetti non può essere il diritto ad interrompere l’ascolto delle tante persone che seguono Rai3/RaiNews alle quali – voluta dal Grande Capo Testa Marrone – viene imposto il suo teatrino pseudo istruttivo giusto il tempo di spezzare una rassegna stampa imparziale, prima di consentire il ritorno alla naturale programmazione di quel po’ di reti progressiste che in Rai sono rimaste.

    Per quanto concerne l'”odio”, esso non è altro che – a quanto pare condiviso da molti – un sentimento umano che si esprime in una forte avversione o una profonda antipatia nei confronti di qualcosa o di qualcuno.

    Riguardo Corradino Mineo, spero per molto tempo non ne ritentino un allontanamento, anche perchè esempio di non molto diffuso ottimo giornalismo libero.

    Chiudo consigliando, come già in passato ho fatto, all’amico Luciano, di non chiamare le persone: “Popolino”. E’ offensivo nei loro confronti.

    Comunque sia, oggi, 30 giugno 2011, è una buona giornata: domani è il 1° luglio.


  153. a parte che popolino l’ho detto in modo ironico perche’ sono i suoi compagni che lo descrivono cosi’caro sign. Pozzati ma da uno che descrive Mineo come l’ultimo dei giornalisti imparziali non mi aspettavo di piu’,vorrei farle presente che l’odio si e’ un sentimento che fa’ parte di una categoria di frustrati e se mi permette anche falliti.
    A parte quello inviti pure come del resto ha gia’ fatto con qualcuno a seguire la mia tx sicuramente piu’ equa di quella di Corradino come gli ha risposto un tale che ha seguito il suo consiglio quanto poi ad essere offensivi si rilegga quanto ha scritto finora sui vari forum e vedra’ che non e’ certo lei che puo’ impartira lezioni.


  154. “Una massa di intellettuali anacronistici che crede ancora che il popolino sia beota ed abbia bisogno di essere guidato da loro” non mi pare una frase ironica.

    “Esempio di non molto diffuso ottimo giornalismo libero” non credo si possa tradurre in: “L’ultimo dei giornalisti imparziali”.

    “Popolino sono i suoi compagni che lo descrivono così”. Compagni camerati (come te)?

    “Dal punto di vista emozionale l’odio è tuttavia il sentimento opposto all’insensibilità nei rapporti umani, più propriamente detta indifferenza” (Wikipedia). Per cui – essendo impegnati – nè frustrati, nè falliti.

    “La mia tx sicuramente più equa di quella di Corradino”. Ciò che mi è sempre piaciuto, in te, Luciano, è la tua grande modestia.


  155. io non odiavo emanuela faletti, ma per fare una trasmissione di discussione su vari temi bisognava mettere una persona con un minimo di competenza.

    A me pare che l’unica cosa interessante di quel programma era il nome “istruzioni per l’uso” ossia un eccellente titolo, ottimo lavoro del copywriter, ma solo quello.

    Speriamo che non venga riciclata spacciandola ancora per “giornalista”.


  156. “Emanuela Faletti” è bellissima, Ultimo Messaggio. Tenuto conto che Giorgio Faletti ha scritto: “Io uccido” e “Io sono Dio”.


  157. salve a tutti ….ho letto un po di commenti ed e’ per questo che vorrei lasciare anche il mio ….giusto o sbagliato che sia non lo so …penso questo :con tutti i programmi spazzatura che ci sono secondo voi era cosi necessario togliere un programma di una mezz’oretta che interpretava le notizie girandole in “istruzioni”?Se valeva cosi poco …come dite ….perche non lasciarlo come gia ce ne sono tanti?saluti ….


  158. Era necessario ripristinare una programmazione spaccata per ordine della politicanza. In Rai3 e RaiNews non credo trovi programmi spazzatura.


  159. dal vangelo secondo Pozzati su rai3 e rainews non c’e’ spazzatura,come direbbe il fu’ principe De Curtis: ma mi faccia il piacere


  160. Non ho detto che non c’è. Ho detto che non credo ci sia. Basta dirmene una (di trasmissione spazzatura su Rai3 e RaiNews) che al limite vediamo se concordiamo sul termine.


  161. qualcuno ha convevuto che la “giornalista” fosse inadatta a fare “la giornalista” ma tanto valeva lasciarla perché ci sono tanti altri programmi spazzatura: ma che ragionamento è ???
    il cambio non potrà che essere in meglio!

    inoltre la questione non era il programma di per se stesso ma l’assurda etc “giornalista” conduttrice.

    basta, fine della trasmissione.


  162. E adesso, se dopo esserci liberati della Falcetti, qualcuno aprisse un blog: “Odio Anna La Rosa”, magari ci potremmo liberare anche di quell’altra spina nel fianco di Rai3 dal nome: “Telecamere”.


  163. Finalmente se n’è andata, non se ne poteva piu’: Codacons! Basta! Codacons, Codacons, non è possibile che ogni volta che c’è lei non faccia parlare gli altri! E pensare ai quanti sproloqui alle parole inutili alle istruzioni per l’uso che facevano senso! Bene andata Signora Falcetti, lei, con le sue banalità


  164. RAGAZZI!!! MA HO CAPITO BENE???? HANNO LIQUIDATO DA ISORADIO LA QUOTIDIANA SGRADEVOLEZZA DI FALCETTI ON THE ROAD??? dITEMI CHE E’ VERO!!!!


  165. Sono contenta anch’io che se n’è andata La Falcetti. Un programma potenzialmente utile reso inutile dalle sue banalità…l’interminabile presentazione e ripresentazione di tutti, anche l’uomo che portava i giornali la mattina, il ripetere alla nausea il proprio nome, le due pronunce della parola ‘privacy’ (qui farebbe meglio attenersi alla pronuncia americana perché lei pronuncia male quella inglese, come quasi tutti i non madrelingua. La ‘i’ deve essere cortissima), il non riuscire mai a trattare tutti gli argomenti perché si è persa in commenti insulsi e prediche ipocrite. E ‘non mollare’, schiena dritta’, roba da farci ‘morire di rabbia’. Ma adesso chiedo, dove le va a pescare la RAI? Quella nuova che presenta ‘Hello Italia’ è meno irritante e non usa il proprio nome come una mantra, MA DEVE PROPRIO PARLARE COME UN ROBOT?


  166. Finalmente, dalle nuove situazioni che si verranno a creare,si potrà capire se la pubblicità che la RAI ottiene in determinati orari sia dovuta ai conduttori dei progtammi oppure all’orario favorevole all’ascolto della radio!


  167. tutte le mattine quando accendo la radio alle sei mi sentro felice, è andata via!!!!!!!!!!l’incompetente totale, la mitomane è andata. Prendo solo rai uno dalla postazione della mia camera da letto e veramente era un supplizio.


  168. Premettendo che la parola odio, per quanto mi riguarda, mi sembra eccessiva, apprendo solo oggi (con enorme piacere), che la trasmissione “Istruzioni per l’uso” e la sua conduttrice, sono stati del tutto rimossi dal palinsesto di Radio Uno, e non come io credevo, non avendoli sentito da qualche tempo, solo interrotti per il periodo estivo. Permettetemi un piccolo sfogo, al quale penso di avere diritto, dopo aver seguito Radio1, per più di trent’anni. Dovete sapere, che essendo io affezionato ai TG di Radio1, e da qualche anno, costretto per lavoro, ad anticipare l’uscita da casa, facevo salti mortali per seguirli, cercando allo stesso tempo, di non subire fin dalle 6.10 del mattino, le urla pazzesche di un’esaltata, che cominciava la trasmissione (che purtroppo continuavano ad affidarle), ripetendo in continuazione il proprio nome, lamentandosi per qualche secondo sottrattole e prendendosela con la collega di turno, che non era stata pronta a seguire pedissequamente il suo ultimo diktat; poi era la volta di qualcuno degli ospiti, che veniva regolarmente strappazzato di malo modo, per non aver risposto nell’esatto modo in cui pretendeva, alla sua ennesima domanda, o per aver riflettuto qualche secondo di troppo prima di risponderle! Per non parlare di altre assurdità, come quella di esordire freneticamente nella seconda parte della trasmissione, dicendo che gli ospiti erano stati già presentati, per poi ripresentarli dettagliatamente subito dopo uno ad uno, ripetendo enfaticamente tutti i titoli e le cariche onorifiche di ciascuno di loro, o di non lasciar parlare qualcuno di questi malcapitati, dopo avergli fatto una domanda, stressandolo con la fretta e parlandogli regolarmente di sopra. La stessa cosa alle volte, avveniva con qualche sventurato collega, da lei stessa invitato a leggere qualche scheda, o a fare il sunto delle ultime notizie. Non parliamo poi, se per disgrazia saltava qualcuno dei collegamenti telefonici, o si verificava qualche altro problema tecnico: il livello di agitazione della conduttrice schizzava alle stelle, e il tono di rimprovero, con il quale chiedeva ai quei poveri sventurati che la collaboravano di ripristinarlo, era di quelli che non ammetteva repliche. Ma la cosa davvero incredibile, è che tutti sembravano essere completamente assoggettati a questa tizia, assecondandola nelle sue esagitazioni, a parte uno degli ospiti, un bravo rappresentante di un’associazione di consumatori, con il quale spesso armava una specie di teatrino, facendo finta di litigare, quando anche uno sprovveduto, avrebbe capito che si era programmata tutto prima.
    E per nostra fortuna negli ultimi tempi, avevano eliminato la patetica scenetta con l’alieno, che interrogato artatamente dalla conduttrice, sentenziava con voce robotica cosmiche amenità, come se nessuno di noi avesse capito, chi c’era dietro quelle risposte e quel tono tristemente conosciuto, per quanto malamente contraffatto!
    La trasmissione, si concludeva (finalmente!), così com’era iniziata, con questa tizia, che urlava disperatamente, per l’ennesima volta il proprio nome, che spesso veniva fatalmente troncato, avendo invaso persino lo spazio del segnale orario, e con il sottoscritto che ringraziava il Signore, perchè anche per quella mattina era finita.
    Dispiace perché gli argomenti trattati, se fossero stati gestiti in altra maniera, sarebbero stati di per se utilissimi e degni di grande interesse, a parte la discutibile abitudine, di parlare dettagliamente dei sintomi di terribili malattie incurabili, alle 6 del mattino.
    Possibile, continuavo a chiedermi ogni mattina, che nessuno si accorge di tutto ciò, e interviene per evitare che i poveri ascoltatori, continuino a venire assordati e stressati appena svegli da costei?
    Di quali oscure immunità godeva questa signora, per poter continuare impunemente ad urlare straparlando come faceva, violentando sistematicamente, le orecchie e il cervello di incolpevoli ascoltatori? Avrei voluto proprio capirlo. Ma ormai, per fortuna non serve più chiederselo.
    Come leggevo casualmente in su internet, l’altro giorno, queste mie lamentele erano condivise da parecchi altri ascoltatori, che al contrario di me però, avevano già abbandonato definitivamente le frequenze di Radio 1, cosa che anch’io purtroppo, prima o poi, a malincuore, sarei stato costretto a fare, se tutto fosse continuato allo stesso modo.
    Non mi sembrava giusto e corretto, che nessuno intervenisse, almeno per fare rispettare gli ascoltatori che come il sottoscritto, pagano da sempre e puntualmente il canone, e avrebbero credo, il diritto di ascoltare appena svegli, qualcosa di più gradevole, possibilmente presentato da una bella e confortante voce, che piuttosto che urlare e strepitare per tutto il tempo, accarezzasse i nostri timpani, trasmettendo un po’ di serenità e di ottimismo, col quale affrontare le dure giornate di questa vita, che come tutti ben sappiamo, diventano purtroppo sempre più difficili, magari intercalando, ad utili consigli, anziché petulanti filippiche, qualche piacevole citazione e qualche breve ma tranquillo spazio musicale. Il mio riferimento alla brava e simpatica Enrica Bonaccorti, non è per nulla casuale. Non sentivamo davvero il bisogno, di questo pieno anticipato di stress mattutino, ci bastava e avanzava, quello che fatalmente ci avrebbe riservato l’intera giornata, che era appena iniziata. Ringrazio di cuore, chi ha preso questa decisione, e mi auguro che non abbia mai ripensamenti.

    Cordiali saluti

    Un esasperato ascoltatore del mattino, adesso più tranquillo


  169. Da parecchi mesi non ascoltavo più la radio appena sveglio, non sopportando Emanuela Falcetti ed il suo modo becero, villano, inconcludente e lecchino di “fare giornalismo” (si fa per dire, eh …).
    Questa mattina, per caso, ho risintonizzato Radio 1 e ho scoperto, con gioia, che l’anatra starnazzante non c’era più. MENO MALE !!!
    Comunque, se posso permettermi un sommesso consiglio, ascoltatevi “Il ruggito del coniglio” su Radio 2 dalle 8 in poi. E’ un esempio di bella radio, intelligente, mai gridata o volgare: un ottimo modo per arrivare, sereni, in ufficio.

    Comunque …. addio Emanule Falcetti, non sentirò la tua mancanza !!!!!


  170. Ritengo che la trasmissione radiofonica della si.ra Falcetti sia stata utile dando indicazione pratiche su fatti di vita quotidiana. Anche se il tono della trasmissione spesso era su di giri , questo vuol dire che gli argomenti trattati riguardavano punti che richiedevano interventi anche accesi degli ospiti. Esistono tuttora programmi televisivi in cui la rissa verbale ,le grida, gli insulti e la qualità degli argomenti trattati non sono migliori di quello della Falcetti. In ogni caso al mattino si può sempre scegliere altri programmi radiofonici. Il nuovo programma che trasmettono ora alla stessa ora non lo ritengo interessante e pertanto non lo ascolto. Probabilmente la trasmissione aveva trattato qualche argomento scomodo per qualcuno che conta.


  171. A scoppio ritardato ho anch’io la mia da dire sulla faccia da beota di quella tipa che sembra sia appena stata morsa dal conte dracula. Pensavo fosse una giornalista che si occupa di musica e la ritrovo già due volte a fare l’opinion leader da salvo sottile a quarto grado..quel programma cominciava a piacermi, soprattutto per gli interventi di meluzzi e picozzi, non sempre condivisi ma comunque interessanti e provenienti da persone esperte..in mezzo ci hanno messo questa gallina starnazzante senza ne arte ne parte, becera e grottesca come le domande senza senso che fa. Salvo Sottile! lo scrivo qui ma te lo scriverò anche nel sito della tua trasmissione: spero sia l’ultima volta che la vedo a quarto grado e a dire minchiate , differentemente sarà l’ultima volta che mi avrai come spettatore


  172. Your own blog post, “Odio Emanuela Falcetti. Cultura politica democratica”
    was indeed worth commenting here! Simply just wished to mention you really did a very good job.
    Thanks for your time -Ebony


  173. Ho letto tutti i vostri commenti: è stato un brivido ripercorrere questi anni in mezz’ora. Ignoravo l’esistenza di questo assolutamente meritorio blog, e sono stato anch’io una vittima della sua indiretta destinataria. Inutile girarci intorno: una componente irrazionale, che si nasconde dentro la nostra psiche, ha fatto sì che molti di noi (io di sicuro) non potessero fare a meno a quell’ora del mattino di ascoltarla. Speranza che qualcuno la stampasse sul muro? Il fascino malato che emanavano le sue sesquipedali, ignobili, meschine affermazioni? L’infantile desiderio di tenerne registro? Fatto sta che pure io perpetuavo il rito ogni volta appena alzato finché… una bella mattina ho detto basta e, moooolto tempo dopo avere staccato la spina, non l’ho trovata più. Commovente, come può essere stato per un bulgaro vedere allontanarsi i contingenti dell’Armata Rossa dai propri confini. Ripeto, nulla sapevo di questo meraviglioso e divertente blog, di cui sottoscrivo ogni pensiero. Mi spiace solo, ma lo accetto, che qualcuno ne abbia un po’ invelenito l’atmosfera con pareri contrari che sì, ci stanno (ci mancherebbe) ma che pescano nel torbido stagno delle convinzioni politiche, del sottobosco lobbistico, e via nei dintorni.
    Ma, santo cielo, è così difficile ammettere che era solo una persona maleducata, ignorante, noiosa, lazzaroncella (non si capirebbe sennò come fosse sempre – dico sempre! – impreparata su qualunque argomento portasse in trasmissione)?
    Basta, è tempo di celebrare, seppure tardivamente.
    Una carezza a Massimo Cecchini e agli altri della redazione, che vivano sereni la propria esistenza professionale, ora.
    Dario


  174. ma vi ricordate di quando faceva l’alieno? e.t. credo…


  175. e.f. ^_^


  176. Aiuto! È tornata! Ho ascoltato il podcast dei primi minuti della trasmissione del 15/9. Ho subito interrotto schifato non appena ho risentito il mantra che “tra giornalisti ci si dà del tu”. Nella fattispecie ri rivolgeva a Paolo Mieli che invece le dava del lei.


  177. Eppur ritornano, ma non era sparita ? Ma è vero che ha fatto causa alla Rai ?


  178. basta, ho acceso la radio appena adesso ed ho cambiato precipitosamente, è inascoltabile ed arrogante, ma chi l’ha raccomandata ???


  179. nessuno scrive più?



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: