h1

Odio la zanzara Giuseppe Cruciani

31 dicembre 2009, giovedì


A Radio 24 martedì scorso -così come la sera prima- la zanzara Giuseppe Cruciani era intento a sminuire i vari testimoni oculari che raccontavano dei disastri che il generale inverno stava combinando nel settentrione, quando -attorno alle 20:10- un ascoltatore racconta di un vecchio sermone di Celentano contro il nucleare, riproposto non so dove.

La zanzara, col solito tono “io so’ io, voi nun siete un cazzo”, spara una specie di “Celentano parlava di morti di cancro, che poi con le centrali nucleari non c’entrano nulla”.
Lì ho spento. Certe volte credo non serva altro.
E mentre salgo a casa non mi chiedo come si possa arrivare a sostenere certe bufale, e questa è bella grossa, ma piuttosto come si possa arrivare a farlo con quel suo tono là, che un po’ è la sua poetica.

E mi chiedo anche come le menti più incivilite fra quelle di destra (i furbi dotati di coscienza critica) reagiscano ad un giornalista che usa sempre quel registro contro chi si dimostra anche solo modestamente severo con il Governo.

Mi sono risposto che è tutto un compiacimento.
Credo sia proprio così, visto che, psicologicamente parlando, tutti sono alla continua ricerca di scuse, di un appiglio che legittimi la propria condotta deviante dal punto di vista etico.
Il tam-tam mediatico di valori e comportamenti distorti o di verità assurde serve anche a questo.
Alla legittimità sociale e quindi alla maggiore accettabilità interiore di un voto immorale.

Ed è così che le notizie trionfalistiche, le smentite o le nuove boutades del premier sono pompate giornate intere in cinque Tg su sette e in molte trasmissioni che niente hanno a che vedere con la correttezza, l’esaustività e la comprensibilità, attivando scientemente una potente distrazione di massa e una diffusa saturazione nei confronti della politica.

E’ in questo modo che Berlusconi ha modificato irreparabilmente la cultura italiana.
Ha stravolto i limiti della decenza politica pubblica, facendo legittimare ogni suo comportamento da una massiccia schiera di prostranti e timorosi.

Le toghe non lo perseguono solamente, ma lo perseguitano, no?

Poco importa che logica urla disperata che il cavaliere è esattamente come lo dipinge la parte a lui avversa.
Nulla conta che sia impresentabile all’estero quasi quanto i suoi migliori amici Putin o Gheddafi.
Le verità di Berlusconi sono penetrate dove potevano, ma a fondo, favorite dal fertile humus italiano delle sacche di ignoranza e delle sue televisioni, diventando ormai parte di una certa cultura popolare.

Sono stati i sacerdoti dell’informazione che le hanno eternate, facendole arrivare in tutto il tessuto sociale, distorcendo i filtri critici -non solo del popolino- da almeno quindici anni. In prima persona occultano, dissimulano, delegittimano i politici che gli sono contro e li lasciano interrompere da quelli che gli sono a favore, coprono magagne, deviano l’attenzione.

Giuseppe Cruciani è con ogni evidenza uno di loro.
Non perché di destra, ci mancherebbe, ma per la sua costante univocità di posizione di fronte a nodi effettivi, che instillerebbero dei dubbi ad ogni uomo libero, e persino davanti ad inconfutabili spregiudicatezze agite dagli uomini di governo; che sia uno di loro lo testimonia chiaramente anche il suo lassismo morale di fronte alle nefandezze democratiche dei berlusconoidi e allo scellerato vocabolario razzista della Lega Nord.

Proprio come dei sacerdoti, celebrano dei riti mediatici di massa reificando verità molto parziali e non verificabili, dogmi a cui loro stessi devono aderire acriticamente per ragioni economiche personali.
Devono farlo.

Come i sacerdoti (e i fedeli) devono credere nei dogmi mutevoli della Chiesa Cattolica Apostolica Romana, così queste persone raziocinanti -purtroppo non libere da avidità le più varie- dovranno necessariamente ribaltare intere scale di valori mentre gestiscono una discussione pubblica.

Credere e dovere sono, tuttavia, concetti mal conciliabili.
L’ipocrisia a volte è troppo evidente quando si è nel mezzo del contraddittorio (nelle parrocchie così come in onda).
E’ per questo che Vespa invita frequentemente ospiti “di sinistra” che sa malleabili, come direttori disinnescati tipo Sansonetti. Lo fa per non rischiare di avvicinarsi troppo al nocciolo delle questioni.
La zanzara è in diretta, invece.
L’atteggiamento deve essere completamente diverso.

Ora, io penso che, in una democrazia ideale e quindi molto lontana dalla nostra, i bravi giornalisti debbano essere i severi controllori del potere. Lavoratori premiati per il loro rigore.

Con onestà intellettuale difenderanno le loro idee rispondendo solo alla deontologia del mestiere, alla loro coscienza e ai fatti, approdando così nelle redazioni più vicine alle loro convinzioni.

In Italia la vera libertà di parola nei telegiornali e sulla carta stampata è molto limitata dal numero esiguo di proprietà o di gestioni delle redazioni liberali.

Osserviamo allora come si comporta la coscienza di Giuseppe Cruciani in questio scenario viziato.
Questi è un giornalista la cui prima reazione, davanti all’enormità di certi provvedimenti o dichiarazioni dell’esecutivo descritti da un ascoltatore, è  quella di fare le pulci alla forma, al lessico, al tono, alla rilevanza dei fatti esposti, arricchendo con argomentazioni che hanno dell’irrisorio.
Un conduttore che ricorre sistematicamente alla diminutio con gli interlocutori non ancora addomesticati dalla nenia governativa.

E con i politici non allineati?
Un mese fa il nostro quasi aggrediva il vicepresidente del Pd Ivan Scalfarotto, che avrebbe avuto il torto di aderire al No B-Day nonostante “le parole d’ordine” della manifestazione, questa era la tesi. E le “parole d’ordine” non erano altro che una mezza frase nemmeno troppo sfortunata di uno dei giovani promotori.
Due minuti dopo cercava di convincerlo a sostenere che la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo era decisione di poco spessore, che non sarebbe stata sicuramente rispettata, che “il crocifisso non offendeva nessuno” (cosa c’entri il concetto di offesa con il crocifisso me lo deve spiegare anche Bersani). Che, tanto, “in Italia non interessa”, che “non ci saranno le barricate a difendere quella sentenza”.
In altre parole, cercava di convincerlo -e con lui gli ascoltatori- che una cosa non è giusta in sé, ma solo quando un popolo è abbastanza coraggioso da difenderla con le barricate o eticamente evoluto da sostenerla a maggioranza. Che piuttosto bisognerà prendere atto della (supposta) volontà popolare.

Questo è solo un piccolo esempio della sua etica e del suo comportamento con gli eccellenti impotenti dell’opposizione. Pensate a come può denigrare un normale cittadino.

E’ accettabile che qualcuno necessariamente informato non avalli mai alcuna delle critiche mosse all’esecutivo? Che non lasci mai passare una delle molte lamentele senza perlomeno commentare con un “Vabbè…” di sufficienza con chiosa sarcastica o addirittura mortificante, spesso a cornetta attaccata?

La zanzara Cruciani, bisogna capirla, al contrario della Vespa, è alle prese con telefonate “pericolose”.
E’ tutto più complicato.
Deve comportarsi necessariamente da screanzata per interrompere la comunicazione. E deve farlo presto.
Lo stesso “vizio” che ha l’altro difensore del Pdl Aldo Forbice, su RadioUno, nel suo pessimo programma Zapping.
Sono cose inevitabili quando uno non vuole davvero dialogare.

Tornando alla zanzara, voi non pensereste mai che a uno che conduce un programma quotidiano a livello nazionale possa scappare una stronzata come quella del non rapporto fra cancro e centrali!
Dico seriamente. Può capitare che un giornalista scaltro decida di dare particolare credito alla non pericolosità del nucleare, quando ci sono decine di studi –per committenti che non esigono una particolare verità– che testimoniano esattamente il contrario? E che decida di ignorare anche le enormi falle (guardatevi tutte le parti del documentario di Arte) persino dal punto di vista economico e strategico?

Mi sale un dubbio. Lavorando lui per Confindustria, quella sopra era una bufala dovuta alla disattenzione/ingenuità, o più semplicemente una bugia volutamente fatta passare per verità?
Cruciani è un minus habens o uno gnorri parassita di questi tempi tristi della nostra nazione?

Se Cruciani fosse libero, potrebbe comportarsi come gli pare.
Visto che è il gruppo di potere forse più influente che lo paga, potrebbe perlomeno essere elegantemente magnanimo con le idee degli altri.
E quando qualcuno obietta fatti scomodi, potrebbe non buttarla sull’inevitabile e irreparabile caducità italica (guarda caso quando c’è Berlusconi al potere), ché -detto da lui- quell’ “in Italia si sa come vanno le cose” non ha alcuna credibilità, perché un lecchino come lui sta lì proprio perché in Italia si sa come vanno le cose.
Dimenticavo, ora è anche pagato direttamente da Silvio. Scrive per Panorama da qualche mese.
Essere striscianti col potere paga.

Per finirla qui, che questa trasmissione di commento politico di Confindustria sia dozzinalmente squilibrata anche al cospetto di fatti che vanno nell’altro senso è chiaro e scontato come il sole.
Che folle di operai, disoccupati e impiegati dementi votino per gli stessi politici per cui vota quel lustrascarpe dei potenti chiamato Giuseppe Cruciani, beh, questo è kafkiano.

Well, that’s Italy, baby.

di marco gattafoni

P.S.: Rivaluterei i verbi odiare, detestare e affini. Senza violenza, ma con passione democratica.
Dialogo, ancora dialogo e osservazione, ma poi lasciateci il diritto di giudicare e odiare chi si fa beffa delle regole e chi per ignavia e avidità permette tutto questo.
Io amo chiamarla resistenza.

Annunci

23 commenti

  1. Anche io odio Cruciani, ma poi a quell’ora sono in macchina e lo ascolto sapendo che mi incazzerò.
    L’articolo è un po’ lungo, ma si lascia leggere.
    Ci sono cose che andavano scritte, lo capisco.
    Resistiamo.


  2. Mi ricordano i giullari, sempre pronti a grandi inchini al loro sire, lo appoggiano, non lo contraddicono e tutto per continuare a fare la vita di corte… più che resistenza mi torna in mente la rivoluzione francese, non per tagliare teste, ma per “rigurgitare” in faccia a questi cortigiani i tre principi: LIBERTA'(non ai domiciliari nella loro Casa), UGUAGLIANZA e FRATERNITA’. Perchè un paese è veramente ricco e democratico quando le differenze sociali sono minime.


  3. scusate : ma io ho letto che Cruciani se ne va e va a lavorare a mediaset… è vero ?


  4. Margherita, non lo so, ma sarebbe di certo il suo approdo naturale.

    Stasera nulla ha potuto, interventi alla “mi faccia fare l’avvocato del diavolo” a parte, contro le parole dell’ex terribile avvocato Carlo Taormina, che dice di aver avuto una crisi morale e da un certo momento in avanti non se l’è più sentita di avallare le scelte di Berlusconi.

    Sostiene che non è più una democrazia quella italiana.
    E il Cruciani: “Eeeehhh!”
    “No -dice-, un paese in cui comanda solo uno, in cui i politici eletti sono nominati direttamente dal capo e non c’è un minimo di democrazia nel partito principale, lei lo considera democratico?”.

    Dopo varie altre accuse alla condotta del Governo e all’umiliazione degli eletti impegnati a proteggere Berlusconi più che a pensare ai problemi dell’Italia, all’ignoranza di chi si occupa -poi- di queste sue faccende giudiziarie, con interventi assurdi come quello del processo breve oppure del legittimo impedimento definito “palesemente incostituzionale”, si lascia proprio andare, arrivando a definirli “vergogna dell’umanità”.

    Un mio caro amico mi ha chiamato stasera, mi fa “ma l’hai sentito? E pensare che solo qualche anno fa era il primo fra i pasdaran alla corte di Arcore. Incredibile, ascoltarlo mi ha fatto felice”.

    Eh già, che uno dei fattori del crollo del berlusconismo sarà l’avanzare dell’età (con la conseguente naturale contrazione dei desideri) dei difensori della “rivoluzione”, di chi sa tutto del sistema di lavoro e dei valori che sottendono quelle scelte e non ne può più di doverle giustificare con parenti, amici e con la propria coscienza, l’avevo immaginato.
    Guzzanti e Facci sono solo i penultimi. Altri ne arriveranno.

    In molti sono stati esclusi dal gioco perché critici. Come si dice, colpirne uno…
    Taormina in trasmissione ci ricorda Martino e Pera.
    Questi oppure altri, pur cercando in qualche modo di giustificare il loro operato, aiuteranno gli storici a parlare seriamente di questo ventennio. In molti vorranno ripulirsi la coscienza, appunto, e questo è un bene.
    Nessuno storico serio ignorerà queste voci.
    L’inverno del diritto e della nazione tutta verrà fuori chiaramente, alla faccia di quella cloaca che è diventato il giornalismo italiano di regimetto.
    Solo questo pensiero mi consola.
    Gli interessi che reggono questo sistema di ricatti incrociati si scioglieranno poco a poco, purtroppo, ma la fine è comunque a portata di sogno.

    Berlusconi andrà in crisi anche a causa di questi novelli uomini e donne, persone che in un certo momento della loro vita arriveranno ad avere in mano ambizioni capaci di reggersi sulle loro gambe.

    Eh sì, signori, la storia finalmente tornerà a trionfare sulla cronaca, alla faccia di quel leccaculo di Cruciani: “Mi faccia fare l’avvocato del diavolo: forse è la voglia di vendicarsi che le fa dire queste cose?”.
    E Taormina, molto lucido e critico con l’andamento personalistico della politica berlusconiana per tutto il tempo dell’intervento: “Lei guardi i fatti”.
    A tal proposito, resteranno nella storia le sue parole riguardo le richieste di Berlusconi di pararsi sul piano legislativo-giudiziario: “So come funziona, perché prima queste cose le chiedeva a me”.

    P.S.: Ops, dimenticavo, bisogna anche ammettere che nell’occasione l’avvocato presenta il suo nuovo movimento politico Lega Italia. L’ha fatto molto sommessamente, cinque secondi in tutto.
    Furbo, ma da apprezzare.


  5. MA DI CHE CAZZO VI MERAVIGLIATE TUTTI QUANTI?!? OGNUNO RISPONDE AL PROPRIO DATORE DI LAVORO,CONFINDUSTRIA,PARTITI POLITICI,ETC ETC. IO LAVORAVO PER UNO DI QUESTI,MA,NONOSTANTE LA QUALITA’ E LA QUANTITA’ DEL MIO IMPEGNO,SONO STATO CANNATO PER UNA BATTUTA(ED ERA UN MIO LONTANO PARENTE…LA RAZZA PEGGIORE…). TANTI ANNI FA,UN’ATTRICE AMERICANA DISSE:”LE DONNE SAPPIANO DI SEDERE SULLA PROPRIA FORTUNA”.IN ALTERNATIVA C’E’ IL SUPERENALOTTO (ET SIMILIA).AMARO,MA VERO.SE QUESTA E’ LA DESTRA,POSSO SOLO ANNULLARE LA SCHEDA ELETTORALE.E DIRE CHE NEL 1994 L’AVEVO LUCIDAMENTE PREVISTO,MA NESSUNO MI DIEDE 5 CENTS DI CREDITO… BLEAH


  6. E se cruciani avesse ragione, come ha, sul nucleare? Quanto vi piace a tutti quanti dare del mentecatto o del servo a chi la pensa diversamente? D’altronde la cultura è la vostra, l’ambiente è il vostro, la solidarietà è la vostra. Che schifo!


  7. […] Radio 24), ovvero di un altro fulmine andando a Damasco 4 febbraio 2010, giovedì Ieri sera la zanzara di Radio 24 Giuseppe Cruciani nulla ha potuto, interventi alla “mi faccia fare l’avvocato del diavolo” a parte, contro le […]


  8. I primi furono lucio colletti,saverio vertone che da sinistra passarono a servizio di b,e poi si pentirono
    gli ultimi guzzanti e taormina.Guzzanti per tre anni e tutte le mattine con telekom serbia a sbeffeggiare prodi fassino e dini (a proposito che fine ha faoo dini?) oggi peste e corna contro il suo ex padrone b.
    e ultimo taormina.L’altro ieri a dire che era lui a scrivere le leggi ad personam a banana (termine che ho letto sul fatto quotidiano) e oggi sulla zanzara di tal cruciani a ridire peste e corna.
    E mi fermo qui. Ma mi chiedo al di fuori,di chi naviga su internet,mi dite come fa il popolo italiano a sapere questo e tutte le aberrazioni di questo governo?
    Ci vorrebbe una sinistra con le palle quadrate,a invadere tutta la penisola per comunicare al popolo cosa fanno costoro destristi e prepotenti.
    carlo di figlia pignatello


  9. Andrea, ti prego, facciamo un bel gioco.
    Tu mi scrivi qualche link autorevole favorevole al nucleare.
    Poi io rispondo con dei link contro.
    E poi vediamo se Cruciani ha ragione sul nucleare.
    Nessuna vergogna, eh?

    Non è questione di avere idee diverse, è che Cruciani non vivrebbe mai accanto a una centrale e lo sai anche tu.

    Che sia sfavorevole per le tasche e la salute degli italiani lo dicono tutti quelli che non hanno interessi economici personali in campo.
    Cruciani non è fra questi: a lui “politicamente” (che in questo Paese sta per “economicamente”) conviene dirsi a favore.
    CON-VIE-NE, indi per cui: NON è credibile.


  10. caro marco dewey, la questione nucleare è complessa e come tale non può essere affrontata con superficialità e come troppo spesso avviene in italia con faziosità. I siti non te li dico perchè tutti giocano sulla disinformazione e sulla paura che, come diceva pure Yoda, porta a scelte sbagliate e al lato oscuro…. A parte le battute. Oggi il nucleare non è come quello di Chernobil. E’ sicuro, è efficiente e sulla gestione delle scorie si stanno facendo passi in avanti significativi. Poi se mi chiedi se è la soluzione, oppure se economicamente al sistema Italia conviene, ti risponderei con meno certezze. Come vedi non sono un tifoso-fazioso ma cerco di affrontare il problema “laicamente”, convinto però che, fammelo dire chiaro e tondo, quelli che pensano di risolvere il problema energetico con le pale e i pannelli solari sopra i tetti sono dei gonzi che dovrebbero studiare un po’ di più prima di aprire bocca. Cordialmente


  11. Guarda, il mio gioco era molto più serio di questa sua risposta evasiva.
    In scienza come in economia si valutano i pro e i contro.
    Vediamo se i pro superano gli incredibili contro.
    Mi dica chi è a favore.
    Mi mandi link anche non in italiano, ma provi a sostenere la sua tesi significativamente se vuol parlare in pubblico con un minimo di autorevolezza.

    Io potrei sbagliare, ma se è così lo provi!

    Caramente.


  12. Caro Marco, se è vero che ci sono degli “incredibili contro”, mi spieghi perche sono in costruzione o in progettazione un migliaio di centrali nucleari nel mondo, gli inglesi e i tedeschi dopo un momento di riflessione stanno ripartendo, i francesi ne sono orgogliosi e ci producono il 75% della loro energia, e così spagnoli e svizzeri, tanto per citare quelli vicini a noi, e non mi pare che le popolazioni subiscano la presenza di questi “mostri” nel loro giardino mentre i governanti (di destra e sinistra, badi bene!!) fanno i loro sordidi affari alle loro spalle.
    Per quanto riguarda l’autorevolezza, non la ricerco qui, nè la offro, e non mi sembra che in questo sito abbondi. La mia era solo una riflessione, forse un po’ meno esaltata di altre. Cordialmente


  13. @Andrea: fonti, please.
    Non mi aspetto che lei mi dica quali siano i contro, ma almeno mi prospetti dei pro con fonti e io le dirò i contro.
    I tedeschi stanno ripartendo? In che senso? Fonti, prego, così ne parliamo.
    I francesi ne sono orgogliosi? Fonti, prego.
    Nessuno ha governanti sordidi come i nostri, anche solo per questo il nucleare non dovrebbe essere cosa nostra, senza contare l’incredibile densità e fragilità del nostro territorio.

    Si vuol far credere che il nucleare sia scelta buona e giusta? Si dica quali siti sono stati scelti per le nuove centrali italiane prima delle regionali, prego.

    Il mio è un sito onesto. Di più non posso fare.
    L’autorevolezza può essere solo quella delle fonti.
    Nel mio articolo ho preso la prima fonte autorevole che mi è capitata fra le mani e l’ho messa come link per giustificare il fatto che la frase di Cruciani fosse una menzogna, un atto del parlamento svizzero:

    “Il Consiglio federale è incaricato di inasprire le prescrizioni di radioprotezione per le centrali nucleari, in modo da prevenire ulteriori casi di cancro nei bambini e negli adulti che vivono in prossimità di centrali nucleari.

    Più si abita vicino a una centrale nucleare, più grande è il rischio di ammalarsi di cancro. A questa conclusione giungono una ricerca condotta in Germania dall’Ufficio federale tedesco di radioprotezione e numerosi altri studi (riassunti in: Peter J. Baker, Meta-analysis of standardized incidence and mortality rates of childhood leukaemia in proximity to nuclear facilities, European Journal of Cancer Care, 2007, 16 (4), 355-363)”.

    La saluto.


  14. E’ chiaro che quello che lei cita è degno di riflessione e di attenta analisi, ma è altrettanto vero che quello che io sostengo sta su testi che cercano di affrontare l’argomento energetico con serietà e concretezza. Ne cito uno, il libro di Chicco Testa di un paio di anni fa ma già so che lei mi risponderà che l’autore è un altro di quelli fulminati su chi sa quale via, che è un servo dell’Enel, delle multinazionali dell’atomo e ovviamente di Berlusconi (chissà pure lui lo ritroveremo a Mediaset). No. Così non si va lontano. Insisto: se si vuole affrontare il problema si deve farlo, come dice lei, con le fonti, ma tutte, non solo quelle che fanno comodo dando poi dei servi a quelli che la pensano diversamente. Purtroppo questo e quello che succede in Italia e visto che un dibattito maturo è impossibile, dorma sonni tranquilli che le centrali non si faranno mai.
    E tanti saluti.


  15. Mi ha letto nel pensiero, Andrea.
    Un commento davvero fra i tanti articoli trovati nel web contro questo signore:

    9 maggio 2008, di Leo Perutz
    Salve, onestamente avevo perso le tracce di Chicco Testa dopo la sua “promozione” a CEO dell’ENEL, nel quale non si era particolarmente distinto per politiche alternative. Lo credevo smarrito in uno dei tanti attraversamenti del deserto che solo noi di sinistra sappiamo imporci. Lo ritrovo solo qualche settimana fa su RAINEWS, partecipa ad un dibattito sul nucleare. Faccio un salto sulla sedia quando sento le argomentazioni obsolete che adduce (io, dice il mio CV, sarei un laureato in fisica) e casco sul pavimento quando scopro che su tante trite bestialita’, smentite ormai da realta’ economiche prima che tecnologiche, sia arrivato a scriverci un libro. Poiche’ le brutte esperienze arrivano sempre in coppia, mi capita di vedere distrattamente Ballaro’ e di nuovo Chicco Testa che ci “sfaciola” moralismi sociali da quattro soldi e ovvie ricette di buon senso. Trasecolo quando il sottopancia mi spaccia il Chicco Testa come AD della Metropolitane di Roma, quando mi aspettavo un semplice “giornalista”. Io sono di Roma anche se manco da 10 anni. Che sarebbe ’sta Metropolitane de Roma? E che c’azzecca er Testa co’ i trasporti? Uolterone, oltre che alle figlie degli amici, ha fatto un pensierino anche a lui? Davanti a lui, in trasmissione siede Celli che, interpellato, risponde letteralmente: Uno dei grandi mali del paese e’ costituito da questa massa di boiardi di partito, potenti ma sostanzialmente incompetenti e pasticcioni, che, esclusi dal parlamento, rientrano dalla finestra, transitano e pascolano nei consigli di amministrazione di decine e decine di societa’. Gestendo risorse e progetti dei quali non hanno alcuna conoscenza. Testa non “batte ciglio” o perlomeno non accelera quello che gia’ tiene. Ma che stoico ’sto Testa! Mi dico. Il Celli gli ha pestato per benino i calli e lui non ha emesso nemmeno un quanto di indignazione. Mi imbatto ancora nel Chicco leggendo l’Espresso di questa settimana. L’articolo e’ dedicato all’hobby della lobby. Si sostiene che il libro del nostro sia stato presentato in una occasione appositamente studiata e creata per avvicinare alcuni politici e alcuni imprenditori d’area. A quel punto ho dovuto capire chi fosse veramente diventato ’sto Testa. Quattro click e atterro su Wikipedia. Alla faccia del bicarbonato di sodio! Nemmeno il CEO della corporate per cui lavoro (e che tiene 30000 dipendenti in tutto il mondo) siede in tanti consigli di amministrazione fasulli e puo’ vantare tanti titoli patacca come il Signor Testa. Al quel punto pero’ mi sono meravigliato. Ma come ha fatto il Nano a non accorgersi ancora di questa Testa di Chicco che teniamo?


  16. Manco avessi la palla di vetro; almeno io le stesse cose le avevo previste in una riga e mezza. Continuate così….

    Arrivederci


  17. Tutto questo è molto bello


  18. Giuseppe Cruciani, mediocherrimo giornalista
    d’annata, nonché “prode” conduttore radiofonico de “La Zanzara”, ha tenuto a specificare a più riprese ed a chiare lettere, e quindi senza tema di smentita, di non sapere cosa sia la casta;
    tant’è vero che usa prodursi in inconsulte farse denigratorie nei riguardi dei radioascoltatori che,
    intervenendo in diretta, hanno l’ardire di fargliene menzione: li addita, fra una sbroccata e l’altra nel segno del più deplorevole elogio alla maleducazione, come demagoghi, populisti d’ultim’ora che parlano a vanvera. Il fatto che manchi totalmente di tatto, irridendo il radioascoltatore con malcelato sarcasmo ora fine ora
    d’accatto, potrebbe rivestirlo, agli occhi di taluni, di un’aura d’irriverente anticonformismo; peccato che si stracci con disinvolta irruenza le sue “commendevoli” vesti da ridanciano provocatore,
    rivelando tratti somatici canini ed un guinzaglio di vero acciaio inox che farebbe impallidire Mastrota per quanto è resistente, ogniqualvolta il radioascoltare varca la soglia della trincea del buon senso “crucianiano”. Sempre in prima linea quando si tratta di scondinzolare ai piedi di alcuni politici (Sgarbi su tutti), adotta un metro di paragone basato sul più meschino doppiopesismo, tessendo appunto fior di sperticate lodi addosso a noti esponenti politici, e dileggiando pallido ed assorto (non me ne abbia a male il buon
    Eugenio Montale)i comuni cittadini. A Cruscià, facce ridere ancora che poi te damo ‘na scodella de crocchette!
    Al bando questi cagnolini da salotto di infima statura morale! Come recita un aforisma latino “Nomen omen est”, ovverosia “il nome è un presagio; ma in questo particolare caso, un segugio.


  19. Cruccio, crucciolino
    omo del bollettino
    per troppo Volere
    venduto al potere.
    Uomo intelligente,
    che non vale niente!
    Lecca,Lecca,
    Fine, lingua secca.


  20. Cruciani é pessimo proprio come il titolare di questa fogna di blog. Loro due sono il cancro informativo dell’Italia, E SENZA CENTRALI NUCLEARI. Questo qui che fa le “riflessioni democratiche” blatera di morti e ha fatto la solita narrazione vendoliana del c,un pistolotto di una pagina, pieno delle solite noiosissime lamentazioni del sinistrato quadratico medio, ma non ha prodotto UNA CHE SIA UNA indagine epidemiologica atta a dimostrare l’assunto del deficiente Celentano.
    Già pronto il tiolo per domani : “Sinistrato umanista incapace di dare i numeri giusti annega nelle chiacchiere autoreferenziali fra il plauso dei disperati sui tetti.”
    HAI UNA CASA ? ALLORA VAI A CASA !!! 🙂


  21. Non pretendo di divertire, però, per quanto riguarda la tua critica, ti invito a cliccare sul primo link presente nell’articolo.
    grazie.


  22. Scusate ma siete ridicoli: se Cruciani vi fa schifo non ascoltatelo.
    A me piace molto,è intelligente,sarcastico…piu’ che altro usa il cervello e non si schiera a prescindere,sport tipico italiano quello di etichettare la gente.


  23. Comunicazioni Sociali Federali Riguardante la Possibilità di Essere Autosufficienti sulla Produzione di Energia Elettrica Tramite la Trasformazione dell’Energia Ricavata dalle Centrali Fotovoltaico quindi Energia Pulita Trasformata in Energia Motrice Tramite il “Volano Rotazionale Elettromagnettico” Quindi ogni Comune può Gestire i Propri Impianti come Meglio Crede ed Applicare la Tariffa da Pagare nelle Bollette di Pagamento dell’Energia Elettrica in Base al Costo Della Sola Manutenzione e del Personale di Servizio Quindi può Servire la Propria Zona Industriale Artigianale Rendendo le Proprie Aziende Competitive nei Mercati Locali ed Internazionali quindi questo Sistema di Gestire la Propria Energia Elettrica ci Consente di non Dipendere dalla Massoneria Imperiale Europea Proprietari delle Banche Internazionali Componenti del “CLIUB BILDERBERG” Altrimenti Amici, di questo Passo tra non Molto Tempo tutti noi Lavoreremo Solo per Pagare le Bollette , e in più Inquiniamo l’Ambiente Mentre questo sistema non emette Inquinamento non Emette Rumori ed poi Modificheremo gli Impianti Esistenti del Riscaldamento in Modo di Risparmiare Altri 400 Euro al Mese della Bolletta del GAS, e per Fortuna siamo Riusciti ad Fermare la Privatizzazione del Servizio Erogazione dell’Acqua Potabile altrimenti la Massoneria che si impadroniva delle Società di Erogazione, ebbene Avrebbero Subito Aumentato nell’Attuale Bolletta Minio altri 25 Euro, ora Potete capire il Motivo Per cui Volevano la Privatizzazione dell’acqua Potabile osservando l’attuale Siccità statisticamente e scientificamente sappiamo che l’acqua sarà sempre meno disponibile e sempre più cara, diventerà più cara e preziosa per l’umanità supererà il Business del Petrolio, quindi è necessario insegnare alle nuova generazioni di non inquinare e economizzare sui consumi, inoltre è necessario costruire nuovi sistemi di trasporto dell’acqua tramite impiantistica in acciaio inossidabile Inox Aisi 316 per alimenti proprio per il motivo di igene ed eliminare tutte le perdita di linea in condotta e naturalmente per alimento preziosissimo dell’acqua, ebbene questi progetto sono necessari per rendere possibile la Vita.

    Marcon – Venezia 04 – 04 – 2012

    Invio Comunicazioni di importanza Politica e Sociale sullo Sviluppo Economico e sulla Disoccupazione della Gente Operaia Poaretta (Poveri) Pantaloni Veneti, il tema descritto in allegato è anche in Rifermento delle 300 famiglie (comprese nell’indotto Industriale) della ditta “DITEC” che è Ubicata nel Comune di Quarto d Altino (VE) Sindaca Prof. Silvia Conte (del Partito Politico Democratico) Cari amici il Tema Descritto è di Importanza Politica Sociale per la Gente Operaia Poaretta, si Tratta della Delocalizzazione dell’azienda “DITEC” in Cina, Mettendo così di fatto sul lastrico 300 famiglie Venete del Nordest), quindi con questa Comunicazione Sociale & Politica Cerco di Fare Capire al Popolo Poaretto Veneto Lavoratori Dipendenti sia dell’Azienda “DITEC” sia ai Dipendenti di tutte le Aziende del Nordest, quindi Cerco di Spiegare alla Gente Operaia Poaretta, come Agiscono i SERVI Massoni della Politica Italiana che di fatto sono i Politici Veneti Stessi, sia quelli della Regione del Veneto, sia gli stessi SERVI Massoni, dopo una sola ora di viaggio, sino alla loro sede Politica Massonica di Roma, quando appunto in questo caso sono al servizio nei Palazzi Massonici Romani, che sono comandati dalla Massoneria Imperiale Europea, dai membri del “CLUB BILDERBERG” che comanda la finanza international. Lo stesso Massone il Prof. Mario Monti & Companiy che hanno volutamente aperto tutte le porte ai Cinesi, il loro Codice del CLUB BILDERBERG Massonico Finanziario è : “Legittimo Interesse di Parte” loro non conoscono assolutamente “l’interesse ed Equità Sociale Federale”

    Quindi amici miei, Maurisio Scarpa alla sua maniera cerca di spiegare alla Gente Operaia Veneta Poaretta, come si potrebbe difenderci dai politici SERVI Massoni di cui sopra. (ossia: “ prima fase tutti i cittadini devono astenersi democraticamente, di dare il Voto Politico a questa classe politica odierna”) ( seconda versione in estremis della ragionevolezza stessa: per capirci noi: “con il sistema della precedente rivoluzione Argentina” ma.. un sistema modificato e Programmato diversamente e tramite i nuovi Movimenti Politici Federale & Sociali Popolari, che devono attenersi rigorosamente a delle precise regole di comportamento Federale & Sociale, per cui tutti noi dobbiamo attenersi a queste regole, per questo motivo c’è molto bisogno della partecipazione attiva della nostra Fede e della stessa Chiesa Cristiana, una Chiesa Cristiana che tenga conto anche delle esigenze, con Equità di tutte le altre religioni e dei loro credenti e tenere molto conto delle loro Culture, in modo di essere uniti con Fede ed intelligenza, solo in questo modo e metodi noi Gente Operaia Poaretta possiamo. Difenderci dai Massoni del Potere Finanziario International gran Massoni dirigenti del CLUB BILDERBERG. e possibilmente senza alcuna sorta di violenza che è severamente esclusa dalla nostra mentalità di cui sopra,

    Segue Spiegazioni:

    Invio all’on. Fabrizio Cicchito, al riguardo dell’operato del Presidente Protempore Prof. Mario Monti che sta mettendo in Grave Condizioni Economiche Finanziarie gli Italiani, in modo di Impoverirli ed Costringerli Svendere i loro Appartamenti ai CINESI, e Contemporaneamente ora il Prof. Mario Monti, Monti è un nome che inizia con la lettera “M” che non a caso è l’undicesima dell’alfabeto, quindi nel Gergo Massonico si Calcola Così: 11X 3 = 33,…33 è il Numero più alto nella Graduatoria Dirigenziale Significa Gran Maestro della Loggia Massonica Europea Bancaria, ossia: il Prof. Mario Monti (Amici Controllate e Fatevi un Prontuario dei Vari Personaggi Massoni) è Infatti il Gran Membro Massone Supremo Dirigente del “CLUB BILDERBERG”per cui il loro codice è: “Legittimo Interesse di Parte” non conoscono l’Interesse Sociale / Federale) Ebbene Amici Pantaloni Significa che oggi il Prof. Mario Monti Sta Mettendo in Pratica le Ultime Direttive al Riguardo dell’ultima Riunione Massonica Tenutasi 11 Mesi fa al “CLUB BILDERBERG” ossia: la Massoneria Imperiale Europea ha Deciso la Strategia per Impoverire Progressivamente il Popolo Pantalone Europeo, e quindi (Impoverire i Popoli Culturalmente Togliendogli i Privilegi sindacali Acquisiti in un Secolo e Sottrarglieli, così anche togliergli indebitamente le loro Proprietà Immobiliari)e quindi per progredire con le loro aziende, rimpiazzare la manodopera Europea, con manodopera a basso costo ebbene quindi hanno deciso di importare in Europa la manodopera CINESE non che lo stesso sistema sindacale CINESE (Ciottola di Riso Mensile), e quindi ora il gran maestro Prof. Mario Monti, come deciso 11 mesi fa al “CLUB BILDERBERG” inesorabilmente esegue e ora sta aprendo la Porta Europea ai CINESI e quindi ora sta trattando con i Cinesi per Svendergli le nostre migliori aziende Italiane ai CINESI, in cambio i Cinesi depositano i loro Miliardi sulle Banche, di proprietà della Loggia Massonica Imperiale Europea del “CLUB BILDERBERG” amici pantaloni è in questo “CLUB BIDERBERG” che si è deciso dove costruire la B.C.E. e si è anche deciso dove realizzare la Stamperia degli Euro, ossia: è stata realizzata nei Paesi “Neutri Africani”, per poi Trasportare i Container degli Euro Stampati con una “Sola Bolla di Accompagnamento “Valori” ma amici i Container Trasportati in altri LIDI, ebbene la Quantità rispetto a quanto decritto in Bolla è Sempre Triplicata, mentre amici pantaloni alla B.C.E. Arriva Sempre un Solo Container di Euro, Inoltre la Massoneria del “CLUB BILDEBERG” ha già deciso di Costruirsi le Grandi Opere con gli Euro Nostri quelli Contenuti Nell’unico Container che Ufficialmente Arriva alla B.C.E che per esempio vedi a seguito la Famosa prima Lettera Comunità Europea di 4 mesi fa per cui all’insediamento dei Massoni al governo tecnico prima cosa erogarono e depositarono ben 12,5 Miliardi di Euro nelle casse delle loro Banche a favore delle loro aziende degli “Amici dei Amici” che ora stanno costruendo le loro Grandi Opere, amici Pantaloni, per questi motivi di Ladrocinio continuato noi Gente Poaretta (Povera) ci ritroviamo con 2000 miliardi di Euro debito pubblico, e in più ci prendono per il Culo facendo la statistica dei 37 mila Euro Procapite, ebbene amici pantaloni del TAXI abusivo avete Capito..oppure manca il Sale..e.!!!

    Ebbene cari amici pantaloni del barbiere e del Portaborse Gratis + la cazzata del TAXI per creare casino popolare, questa è la Strategia Massonica Imperiale Europea, proprio ci calcolano dei cretini patentati da loro SERVI Politici, ebbene poi C’è da mettere in conto che i CINESI non sono scemi quindi poi ricatteranno la Massoneria Finanziaria International (che amici della Gente non gliene Frega Nulla) li minacceranno di ritirare i loro Miliardi di Euro dalla Banche Italiane ed Europee, se i Governi Europei non li lasceranno i CINESI di adottare le loro leggi in Europa ossia: Proprio non pagare nessuna tassa ai Governi Europei capito ..!!

    SEGUE SIEGAZIONI SUL CONFLITTO DI IDEOLOGIA POLITICA DI SINISTRA DEMOCRATICA, E DEI VARI PARTITI POLITICI AL RIGUARDO DELLA DELOCALIZZAZIONI DELLE AZIENDE ITALIANE IN CINA

    Spetta.le Comune di Quarti D’Altino Venezia (Comune dove risiede l’Azienda in fase Delocalizzazione in CINA… la “DITEC”)
    Segreteria Particolare della Sindaca del Comune di Quarto D’Altino (VE)
    Prof.ssa Silvia Conte del ( Partito Democratico)

    E.P.C.
    Spetta.le Segreteria Particolare della Senatrice Avv. Simonetta Rubinato del
    (Partito Democratico) e in più l’Avv. Senatrice Simonetta Rubinato è anche la Sindaca del Comune di Roncade (TV) Comune che è Confinante con il Comune di Quarto D’Altino (VE) dove appunto è ubicata l’azienda di cui oggetto la “DITEC” acquistata tre anni fa dalla multinazionale ASSA-ABLOY, e ora vuole Delocalizzare la “DITEC” in CINA, ebbene ragion per cui la Senatrice Veneta Avv. Simonetta Rubinato del P.D. a Roma segue la vicenda Sociale della “DITEC” per cui è sempre in contatto con il Ministro Massone dello Sviluppo Economico Prof. Corrado Passera, che è un gran membro Massonico dell’alta Finanza International Imperiale del CLUB BILDERBERG, il Ministro Prof. Corrado Passera che deve ascoltare le richieste della Senatrice Avv. Simonetta Rubinato, solo per forza della carica istituzionale che occupano entrambi, mentre amici allo stesso tempo la Senatrice Avv. Simonetta Rubinato (del P.D.) come sapete tutti appoggia incondizionatamente i Massoni del Governo SERVI della Finanza International, Imperiale del CLUB BILDERBERG che come già deciso 11 mesi or sono, ebbene opera solo ed esclusivamente per Svendere la nostre migliori aziende tra cui appunto l’azienda “DITEC” di cui oggetto, e hanno deciso su un preciso disegno Massonico Imperiale di svendere tutti i beni Pubblici Demaniali ai CINESI per ottenere in cambio dai CINESI l’acquisto dei titoli di stato Italiano, naturalmente per poi tramite sapienti raggiri Politici Criminali, quindi mangiarli fuori anche questi Miliardi di Euro, ebbene e qui amici il P.D. il Partito Democratico assieme ai caporioni del il Trio Lescano A.B.C. sono in conflitto Politico & Sociale con la Gente operaia Poaretta, è un Conflitto di “Ideologia Politica Democratica” sia per i componenti SERVI Massoni del “Partito democratico” & sia per Company caporioni del Trio Lescano A.B.C. Di cui fa Parte integrante anche la Senatrice Avv. Simonetta Rubinato del “Partito Democratico”, che appunto la Senatrice + Sindaca quando è in Regione del Veneto fa le riunioni alla “DITEC” con gli operai Gente Poaretta, che sono con la Famiglia a carico, per cui pendono dalle sue Labbra, che narrano le idee proposte per non delocalizzare la “DITEC” in CINA che la Senatrice + Sindaca Avv. Simonetta Rubinato intende poi sottoporre al Ministero dello Sviluppo Economico a Roma, mentre poi amici Pantaloni alla direzione Nazionale del Partito Democratico a Roma il suo Presidente il Massone SERVO Prof. Pier luigi Bersani & Company, per cui è compresa la stessa Senatrice Avv. Simonetta Rubinato ebbene amici appoggiano in qualità di SERVI Massoni il loro Governo tecnico dell’occasione che appunto il suo Presidente Massone Prof. Mario Monti, gran Membro del CLUB BILDERBERG che appunto vuole esportare la “DITEC” in CINA,

    Amici miei Pantaloni che correte dietro alla storielle di propaganda emesse dalle loro TV locali, propaganda del Rigore Equità e del Portaborse Gratis e poi della presa per il culo della liberalizzazione delle licenze dei TAXI, ecco amici è spiegato il motivo per cui tutti i politici veneti non convocano Maurisio Scarpa per mettere in pratica la sua normativa Federale &Sociale la N° 5 del 2010, che prevede la legittima partecipazione dei ex dipendenti, alla proprietà e agli utili d’azienda (naturalmente con tutte la garanzie Regionali ed assicurazioni) amici la normativa Federale & Sociale N° 5 del 2010, i politici massoni veneti la conoscono molto bene, uno dei relatori è il Consigliere Regione del Veneto Prof. Franco Bonfante, (che stranamente sul tema Tace) è una normativa Federale & Sociale che a Roma ha dovuto approvarla la Corte Costituzionale per il motivo che la Normativa N°5 del 2010, rispecchia la Filosofia Federale & Sociale Contenuta Nel Capitolo “V” della nostra Costituzione Italiana (quindi hanno dovuto approvarla) che prevede un “Federalismo Sociale Democratico” (per cui la Wolksvagen ora è l’unica azienda automobilistica in attivo), MA..amici Pantaloni di Democratico i nostri Politici hanno solo il Nome “Partito Democratico!!..?) per non parlare degli altri partititi che sono anche peggio.

    Alla Cortese atte.ne della Sindaca del Comune di Quarto D’Altino (VE) Prof.ssa Silvia Conte del (Partito Democratico che invece a Roma vuole delocalizzare in CINA la “DITEC” )

    Gentile Sindaca del Comune di Quarto d’Altino (VE) è ammirevole il suo operato per cercare di salvaguardare il posto di lavoro e la stessa azienda “DITEC” di cui all’oggetto intelligente è anche il fatto che lei ha acquistato delle quote della Multinazionale “ ASSA-ABBLOY” proprietaria della “DITEC” Italiana ubicata nel Comune di Quarto d’ Altino (VE) penso che lei ha acquistato delle quote della ASSA-ABBLOY per essere ricevuta in consiglio di amministrazione della Multinazionale per avere Parola in capitolo riguardante la delocalizzazione della “DITEC” in CINA, (e quindi proporre, in consiglio di amministrazione di ASSA-ABBLOY, in alternativa alla CINA) l’acquisizione dell’azienda “DITEC” da parte di una cordata di imprenditori Italiani, più o meno sembra che questa sia la sua idea sulla possibile soluzione al grave tema delocalizzazione della “DITEC”.

    Ebbene Cara Sindaca Prof.ssa Silvia Conte, è una buona idea ma abbiamo a che fare con diversi fattori Tecnici, Politici, e programmazione Industriale Internazionale, tra i quali il più elementare ossia: la ASSA-ABBLOY dovrebbe autorizzare un altro suo potenziale concorrente a livello sia Italiano che internazionale, quindi nella eventuale trattativa vi faranno perdere molto tempo prezioso e nel frattempo può controllare la “DITEC” si spoglia dei migliori ingenieri già sono una decina che si sono licenziati o sono stati messi nelle condizioni di licenziarsi. e già i motori elettrici dei cancelli vengono costruiti in CINA, quindi poi arrivano in ITALY dove mettono il marchio Italiano made in Italy, ma.. i clienti non li vogliono per il motivo che sono già con la Ruggine addosso.

    Ebbene Gentile Sindaca Prof.ssa Silvia Conte del (P.D.) Maurisio Scarpa sono mesi che scrive a tutti i politici e anche alla Sindaca Prof.ssa Silvia Conte, scrive di essere a disposizione per un colloquio dove spiegare personalmente cosa fare per iniziare organizzare e mettere in pratica la normativa Regione del Veneto Federale & Sociale N°5 del 2010, quindi creiamo un’apposita Cabina di Regia formata assieme ai legislatori della regione del Veneto con la collaborazione delle nostre università centri di ricerca ed il ministero dello sviluppo economico Italiano.

    Mentre Cara Sindaca Prof.ssa Silvia Conte da parte sua nessuna risposta in merito alle mie offerte state facendo molto del male alla Gente Operaia Poaretta ci ripensi in tempo poi sarà sempre più difficile fare qualunque soluzione per il motivo della povertà assoluta che state provocando per non essere in grado di fare sistema Veneto ognuno di voi politici ha la sua verità in tasca che secondo lui è la migliore soluzione, mentre i fatti concreti come la WOLKSVAGEN , anche la Luxottica di MR. Leonardo dal Vecchio ha adottato una parte della Normativa Nà5 del 2010 incentivando i sui dipendenti così ha fatto anche la PERMASTELISA S.P.A. Ebbene può controllare mentre Maurisio Scarpa sulla “DITEC” la Eseguirebbe integralmente di sana Pianta.

    Prima bisogna risolvere il grave tema dei Massoni protempore al Governo Italiano che sono membri del CLUB BILDERBERG, alta finanza internazionale, poi creare nuova coalizione politica Federale & Sociale per cui è necessario passare prima per l’esperienza Argentina.

    Buondì WSMarco e WSBenedetto XVI, nostro nuovo condottiero Spirituale della Serenissima Veneta, il nostro codice è stato dettato da uno dei migliori Pontefici Federali & Sociali durante la sua visita in Basilica della Salute a Venezia del Santo Padre Benedetto XVI : “ Fede, Acqua, Libertà, Salute, Serenissima” in pace con tutti i popoli di buona volontà.

    Allegato altri progetti:

    Invio Comunicazioni all’Eurodeputata On. Elisabetta Gardini, a Seguito la sua Partecipazione alla Trasmissione Rete Veneta Trasmissione FOCUS DEL 30 – 03 – 2012 H: 21:30 ho Potuto Ascoltarla e Capire che è Istruita sul Tema Energia che è uno dei Temi più Importanti per una Nazione, e Invio Comunicazioni alla Direzione della RAI 3, Trasmissione Scientifica LEONARDO RAI 3 Tema Bugie Scientifiche Sulla Presunta Velocità dei Neutrini, e Richiesta di Collaborazione alla RAI per Realizzare il “Volano Rotazionale Elettromagnettico”e Invio Comunicazioni all’on. Fabrizio Cicchito, al riguardo dell’operato del Presidente Protempore Prof. Mario Monti che sta mettendo in Grave Condizioni Economiche Finanziarie gli Italiani, in modo di Impoverirli ed Costringerli Svendere i loro Appartamenti ai CINESI, e Contemporaneamente ora il Prof. Mario Monti, Monti è un nome che inizia con la lettera “M” che non a caso è l’undicesima dell’alfabeto, quindi nel Gergo Massonico si Calcola Così: 11X 3 = 33,…33 è il Numero più alto nella Graduatoria Dirigenziale Significa Gran Maestro della Loggia Massonica Europea Bancaria, ossia: il Prof. Mario Monti (Amici Controllate e Fatevi un Prontuario dei Vari Personaggi Massoni) è Infatti il Gran Membro Massone Supremo Dirigente del “CLUB BILDERBERG”per cui il loro codice è: “Legittimo Interesse di Parte” non conoscono l’Interesse Sociale / Federale) Ebbene Amici Pantaloni Significa che oggi il Prof. Mario Monti Sta Mettendo in Pratica le Ultime Direttive al Riguardo dell’ultima Riunione Massonica Tenutasi 11 Mesi fa al “CLUB BILDERBERG” ossia: la Massoneria Imperiale Europea ha Deciso la Strategia per Impoverire Progressivamente il Popolo Pantalone Europeo, e quindi (Impoverire i Popoli Culturalmente Togliendogli i Privilegi sindacali Acquisiti in un Secolo e Sottrarglieli, così anche togliergli indebitamente le loro Proprietà Immobiliari)e quindi per progredire con le loro aziende, rimpiazzare la manodopera Europea, con manodopera a basso costo ebbene quindi hanno deciso di importare in Europa la manodopera CINESE non che lo stesso sistema sindacale CINESE (Ciottola di Riso Mensile), e quindi ora il gran maestro Prof. Mario Monti, come deciso 11 mesi fa al “CLUB BILDERBERG” inesorabilmente esegue e ora sta aprendo la Porta Europea ai CINESI e quindi ora sta trattando con i Cinesi per Svendergli le nostre migliori aziende Italiane ai CINESI, in cambio i Cinesi depositano i loro Miliardi sulle Banche, di proprietà della Loggia Massonica Imperiale Europea del “CLUB BILDERBERG” amici pantaloni è in questo “CLUB BIDERBERG” che si è deciso dove costruire la B.C.E. e si è anche deciso dove realizzare la Stamperia degli Euro, ossia: è stata realizzata nei Paesi “Neutri Africani”, per poi Trasportare i Container degli Euro Stampati con una “Sola Bolla di Accompagnamento “Valori” ma amici i Container Trasportati in altri LIDI, ebbene la Quantità rispetto a quanto decritto in Bolla è Sempre Triplicata, mentre amici pantaloni alla B.C.E. Arriva Sempre un Solo Container di Euro, Inoltre la Massoneria del “CLUB BILDEBERG” ha già deciso di Costruirsi le Grandi Opere con gli Euro Nostri quelli Contenuti Nell’unico Container che Ufficialmente Arriva alla B.C.E che per esempio per questi motivi di Ladrocinio noi Gente Poaretta (Povera) ci ritroviamo con 2000 miliardi di Euro debito pubblico, e in più ci prendono per il Culo facendo la statistica dei 37 mila Euro Procapite, ebbene amici pantaloni del TAXI abusivo avete Capito..oppure manca il Sale..e.!!!

    Ebbene cari amici pantaloni del barbiere e del Portaborse Gratis +mla cazzata del TAXI, questa è la Strategia Massonica Imperiale Europea, ebbene poi C’è da mettere in conto che i CINESI non sono scemi quindi poi ricatteranno la Massoneria (che della Gente non gliene Frega Nulla) di ritirare i loro Miliardi di Euro dalla Banche Europee, se i governi europei non li lasceranno i CINESI di adottare le loro leggi in Europa ossia non pagare nessuna tassa ai governi Europei capito ..!!



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: