h1

“Tutti pazzi per amore” è bellissimo. Ma perché ci piace?

15 dicembre 2008, lunedì


Vale tutti i film con Richard Gere o Julia Roberts messi insieme.
Cosa si può volere di più da una commedia romantica?
Io non saprei. Dico davvero.

Il soggetto ha un bell’appeal , multigenerazionale. E’ sopra tipo di tre livelli a I Cesaroni, che a voler fare un confronto rischia di sembrare davvero trash, banale.

La sceneggiatura qui è molto divertente, roba da due trovate al minuto. Il grande Ivan Cotroneo, già multi-premiato per varie sceneggiature e autore anche di vari spettacoli e programmi comici – molti di quelli con la Dandini, per esempio – è una sicurezza. E si vede. Speriamo solo che non scenda quando ci saranno le puntate di altri sceneggiatori.
L’architettura l’ha creata proprio Cotroneo. E’ solida. Credo che reggerà.

E’ girato bene – ottima la regia di Riccardo Milani -, belle trovate, gran ritmo, fotografia ineccepibile, personaggi credibili e interessanti, tutto viaggia che è una meraviglia. Non c’è una virgola di volgarità.

E poi un cast stellare. Devono averci creduto a questo prodotto. Avranno investito un botto solo per gli attori.
Tralasciamo per un attimo i due protagonisti.

Un Neri Marcorè che è sempre un piacere, Carlotta Natoli (Distretto di Polizia), la splendida Francesca Inaudi (La bestia nel cuore, L’uomo perfetto, 4-4-2), Irene Ferri, varie volte protagonista in fiction e film negli ultimi dieci anni, Sonia Bergamasco (La meglio gioventù), Corrado Fortuna (My name is Tanino), due grandi “vecchi” come Luigi Diberti e una odiosa riuscitissima Piera degli Esposti e poi tutti, ma proprio tutti bravi bravi.
Pensate c’è anche Carla Signoris e il grande Giuseppe Battiston che fanno un coro sui generis davvero centrato.
E vi assicuro che è un’impresa trovare un coro che non stia come i cavoli a merenda.

Ed Emanuele, il figlio del personaggio di Stefania Rocca, è un ruolo difficilissimo, a recitarlo si rischia davvero di cadere nel fastidioso, e invece Marco Brenno lo rende perfino interessante. Ci ho quasi creduto, ieri, che volesse una mamma nordeuropea, anaffettiva.

Ora mi spiace non citare tutti, ma è proprio un bel prodotto. Non sfigura nessuno.

Parlano tanto dell’elemento musical, ma una canzone in playback ogni ora non sposta di niente la natura piacevolmente grottesca, verde insistito della recitazione. E’ una virgola che fa scivolare ancor più nel sogno.
Vivono in un mondo di favola. E ci sono gli amori come dovrebbero essere. Ideali, sofferti, puliti, ingenui. E’ tutta fantasia, è fiction un po’ meno realistica del solito.
E’ tutto plausibile, ma assurdo. Un assurdo piacevole come in un film di Frank Capra.

E’ un inno all’amore (a trovarne di Laure Del Fiore libere!), e si parteggia per la coppia, per le coppie. Per le emozioni dei protagonisti.
Perché i caratteri dei personaggi protagonisti sono cosa rara.

Siamo noi. Sono quelli che vorremmo essere. L’identificazione è immediata, desiderata, necessaria.
Stefania Rocca – bravissima – è la fidanzatina di Peynet.
Vi ricordate un personaggio femminile più delizioso, più ineccepibile?
Sì, mi direte voi, ma vuoi mettere una donna con delle imperfezioni del carattere, con un fuoco dentro!?
E invece io insisto.
Colta, buona, calma, appassionata, timida, intelligente e bella per dire bella. E si innamora di un ideale di uomo.
Di un brutto bellissimo. Di pollicione!
Il personaggio di Emilio Solfrizzi è geniale.
Empatia a mille ieri sera (seconda puntata).
Mi ha fatto davvero impazzire. E’ stato proprio espressivo, mai banale.
Basta avere un Solfrizzi in cast e mezzo film lo porti a casa. Ma bisogna sceglierlo!

E’ il suo solito personaggio, questo sì, ma sembra più curato, più denso.
E metteteci pure che in questo lavoro fa il figo. Una brava persona che piace alle donne. Proprio fiction, mi direte.
Ma sì, sogniamolo la domenica sera.

E’ buono, è rispettoso, è passionale, è cauto, si imbarazza a guardare la figlia senza reggiseno e di spalle, cosa che non avrei mai pensato mi avrebbe emozionato: ma questo Tutti pazzi per amore è così.
Una sorpresa dopo l’altra.

Una risata, un sorriso, un colpo al cuore, un ricordo che ti prende durante la puntata e non ti lascia più.
-_-.

di marco dewey

E voi che ne pensate?

Tutto il mio amore per “Tutti pazzi per amore”. Il bilancio finale. Emanuele e Cristina si amano, altro che fratelli.
Annunci

47 commenti

  1. …mi hai fatto venire voglia di impazzire per amore!


  2. sono d’accordo con te!!!!!!!!!!!!!!!! la penso come te riguardo al confronto della new fiction de i cesaroni che mi dispiace dirlo è stata una rivelazione alla prima serie ma secondo il mio parere è stata un fallimento nella seconda.
    pensare che la serie TUTTI PAZZI PER AMORE era stata criticata di essere una copia dei CESARONI….. dopo 2 puntate posso dire che non lo è….!!!!!!!!!!
    E’ una serie con attori bravissimi che interpretano personaggi particolari in maniera fantastica!!

    per esempio dei personaggi interessanti sono EMANUELE (come avevi già detto) e poi personaggio ROSA interpretato da IRENE FERRI…a mio parere interpretato divinamente perchè non è facile fingere di essere impacciata, goffa…..!!!

    ora vado…mi ha fatto piacere leggere il tuo umile commento…

    alla prossima!


  3. solo una replica: Solfrizzi non è brutto proprio per niente! 🙂


  4. Credo di non riuscire a vederlo, daniela. Questione di ormoni. 😉


  5. Bel Commento 😉


  6. Grazie mille, niko. E’ che ne sentivo l’esigenza.

    Dovevo scriverne bene e qualcuno doveva condividere queste mie emozioni.


  7. E’ bellissima la fiction TUTTI PAZZI X AMORE,davvero!Io mi sono innamorata di Marco Brenno,vale a dire di Emanuele…è il mio tipo ideale…come li amo i ragazzi fisicamente uguali a lui…è bellissimissimoooooooooooooooooooooooooooooo. magari tutti i tipi del mondo fossero come lui…si lascerebbe perdere anche il carattere per una tale bellezza…!!!I veri bonazzi sono quelli come lui!Ti Amo Manueleeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee


  8. Totalmente d’accordo con la tua eccellente recensione. CAST STELLARE, sceneggiatura divertente, regia meravigliosa. Ottimi e surreali gli inserti “didascalici” della coppia Signoris-Battiston. Un prodotto di un livello notevole, rispetto allo standard medio delle fiction italiane. Non mi divertito così da un bel pezzo. La faccia di Solfrizzi è impagabile. Questo è uno dei più brillanti attori italiani in circolazione. La Rocca è bellissima… e dolcissima e tenerissima e così ingenua e fresca e sorridente e casual che si lascia amare senza se e senza ma.


  9. Spero che questa tua recensione sia macroscopicamente ironica!


  10. E invece no, elena.
    Per nulla ironica.
    Sarà che sono in preda a un amore totale per questa fiction e come in tutti gli amori una parte di realtà la tralasci, la sorvoli, non la vedi, però ti assicuro che ho detto la mia verità.
    Nessuna ironia.


  11. Grazie per avermi risposto.
    Rispetto la tua opinione ed ho letto con attenzione ciò che hai scritto con tanto patos.
    Solo che spulciando nel tuo blog mi è sembrato che questo post fosse un attimino dissonante dal resto, per il semplice fatto che il resto mi sembra molto più attinente alla realtà e molto più intelligente.
    Anche io sono una sentimentale ma credo che questo tipo di rappresentazione dell’amore e della vita in genere sia molto lontana da quello che viviamo. E’ vero la televisione è anche uno strumento di evasione , ma se lo è troppo si rischia di rappresentare una farsa e non un sogno.
    Personalmente mi piacciono le imperfezioni e le sfumature della vita.
    Mi sembra semplicemente una favoletta anche abbastanza banale e scialba.

    Un caro saluto


  12. Cara Elena, innanzitutto grazie per il tuo complimento al blog. Megasorriso.

    Ora dai uno sguardo alla testata.
    Come vedi mi piace parlare di felicità.
    E di fenomeni culturali.
    Quindi di opere d’arte varia.
    E anche di TV, se fatta bene o molto male.

    Io la domenica alle 21 abbondanti dimentico tutti quei piccoli problemi molto personali e molto nuovi per me, che negli ultimi quaranta giorni stanno provando a buttarmi giù.

    Ora, considerando che il 70-80% della popolazione italiana vive la mia stessa attuale condizione (e non è la condizione di indigenza), non posso che essere contento che cominci ad essere molto seguita. In fondo voglio bene a questi maledetti italiani.

    Davvero, a me questa fiction rende sereno, la aspetto con impazienza, e ho sentito che dovevo scriverne anche e soprattutto per analizzare i motivi per cui mi piace così tanto.
    Poi ognuno ha i suoi gusti e rispetto il fatto che non ti piaccia.
    Però sarebbe bello poterla guardare assieme. Poter guardarti in faccia e ridere delle tue emozioni, scoprendo che non c’è solo un Emanuele dentro di te.

    PS: Tranquilla, comunque, non per questo dimentico le nefandezze che ci sono nel mondo o che incontro per strada o azzero il mio spirito critico per la melassa spalmata sugli occhi da Rocca, Solfrizzi e Co.

    Bergman è un grande! (Va meglio così?)
    E lo credo veramente.


  13. Grazie Marco per la tua pazienza e per le tue puntuali risposte.
    Ti posso dire cosa mi rende tremendamente serena:le commedie geniali, il sarcasmo , la bella comicità e i paradossi.
    Mi fanno dimenticare che i rapporti ideali non esistono , che viviamo un pò tutti sopra le righe.
    Poi a dirla tutta io mi annoierei a morte se la vita fosse proprio quella.

    Forse sono banale e scontata anche io.Anzi sicuramente si!


  14. basta non cristallizzarsi su posizioni di principio per condividere il tuo parere su “tutti pazzi per amore”. un ottimo prodotto, diversi chilometri sopra i cesaroni che non sono riuscito a guardare per più di pochi minuti.
    cast encomiabile, grandissimo solfrizzi – anche quando “cita” la mimica di Sordi, quantico marcoré, grandissima classe e nonchalance assoluta. bravissime le colleghe della rocca, chi più chi meno sopra le righe: ottime la ferri e la inaudi, un po’ over la natoli e la bergamasco, simpatico fortuna. concordo sulla genialità del coro, signoris e battiston superbi.
    ma soprattutto la scrittura è leggera ma quasi mai banale e maissimo volgare.
    si capisce che sono rimasto catturato, ve’?


  15. Nella puntata di ieri sera la citazione del tema musicale di “Giù la testa (coglione!)” mi ha… completamente sconvolto, per dirla alla Carboni (così faccio una citazione anch’io). Questa fiction riesce a divertire senza burineggiare (ogni riferimento ai Cesaroni è voluto) e/o senza strafare. Tutto è talmente surreale, romantico e grottesco al tempo stesso che si fa fatica a definirne il genere. La sceneggiatura è oggettivamente piena di trovate spassosissime. Il ritmo è serrato, quasi caotico a volte, ma riordinato e allietato appena in tempo dalle canzoni dei Matia Bazar, dagli improbabili balletti di Solfrizzi e dai formidabili siparietti della coppia Signoris-Battiston, oramai un CULT e un MUST per chi ama questa serie. il contributo attoriale (da Marcorè a Solfrizzi, passando per le due meravigliose e invadenti ziette e persino per Giulio, detto “povero Giulio”: insomma, tutti!) è, a tratti, superbo. Davvero, non riesco a trovare un difetto in questa produzione. Si ride dall’inizio alla fine. Si ride e ci si rilassa due ore in modo intelligente. Non vedo l’ora che arrivi domenica…


  16. Desmond e Vittorio, che dire!?
    I miei due gioielli. ^_^

    Vogliamo poi parlare di quando la moglie di Solfrizzi si allontana per strada guardando in su col vestito bianco in mano?
    Brividi.

    Perfino la sigla e i trailer sono perfetti!

    Anche io Desmond.
    Non vedo l’ora che arrivi domenica.
    E non m’era mai successo!

    PS: Ci si ribecca qui per le chicche che vi va di rimarcare.


  17. Troppo bella questa serieeeee!!!Non è vero che è una copia de “I Cesaroni”…Mi fa davvero morire dalle risate e poi gli attori sono super braviiii!!!Adoro Emilio Solfrizzi(già dai tempi di “sei forte maestro”!!!)e poi..vogliamo parlare di EMANUELEEEE??a dir poco stupendoooo…lo vedo troppo bene con cristina :)…staremo a vedere cosa succederà!!kiss a tutti 🙂


  18. la fiction italiana mi aveva a tal punto ridotta allo sconforto che non credevo fosse possibile neppure provare una simpatia vaga per una produzione del genere, e invece l’ho adorata dai primi dieci minuti. già sarebbe molto dire che non fa schifo perché gli standard sono davvero bassi: ma anche mettendola a confronto con le fiction americane che amo, magari esagero, ma io riesco a pensare “beh, ce la caviamo”. il cast sicuramente fa la sua parte, ma la forza di tutti pazzi per amore sta nella sceneggiatura: ritmo serrato, dialoghi uditeudite VEROSIMILI E DIVERTENTI, non annoia mai. riesce addirittura ad avere sprazzi di intelligenza, con i consulti del dottor freiss e le svariate citazioni, e questi ggiovani che finalmente non sono più stereotipi volgari e noiosi alla moccia, ma Persone, caratteri particolari ma umani.
    adoro, adoro.


  19. Ma allora… scopro con (non troppo) stupore di non essere del tutto impazzita. E di essere in buona compagnia. Sono incappata in questa serie televisiva in una serata grigia e tempestosa che avrebbe fatto la felicità di Snoopy. Ci si era rotta la macchina nel parcheggio di un centro commerciale nel chietino. Due ore a morire di freddo in attesa di carro attrezzi e provvidenziale macchina di amici a riportarci a casa. Addio al programma di una domenica sera romantica, di un “fuori a cena” eccezionale (nel senso che non capita spesso, non di domenica, e adesso vi spiego perché…), rubato ai ritmi di una coppia ‘a distanza’ che si vede con tenacia e fatica solo nei weekend (e non tutti) da oltre un anno e mezzo, e di norma si saluta la domenica pomeriggio verso le sei, per ripartire verso la vita reale a bordo di stravaganti corriere di altri tempi, destinate a valicare gli Appennini che nessun Intercity (e tantomeno Eurostar) targato Trenitalia sembra voler sfiorare nemmeno con un dito…
    Alle dieci passate, approdare in una cucina fredda e con il frigo semivuoto, con le macerie di una serata che si sperava potesse portare un guizzo di novità da ricordarsi tutta la settimana, in attesa del (faticoso) weekend viaggiante successivo, sapendo che ad attenderci c’era la sveglia all’alba, il mattino dopo, e un frettoloso saluto… ce n’era a sufficienza per stendere ogni pizzico di buonumore vagante e residuale. E così, con un gesto che non mi è più usuale visto lo stato di degrado a cui la nostra tivvù ci ha abituati, ho azionato l’infernale marchingegno, tanto per dare un’occhiata, per vedere “che c’era”. E c’erano loro. Solfrizzi e i suoi balletti, Stefania Rocca e le sue palpitazioni. Come per darmi il benvenuto, tutti i personaggi riuniti insieme nella stessa scena, alla stessa tavola: grande cena di presentazione della neo-coppia ad amici e parenti.
    Mi ha lasciata qualche minuto incerta, questa strana sceneggiatura guizzante e ingenua, che brillava di eccezionalità nel cast (come giustamente avete tutti sottolineato) e nella ‘pulizia’ delle battute e dei sentimenti. Una perla. Dopo lo stordimento iniziale, abbiamo cominciato a ridere.
    E la mcchina in panne, il gelo, la pioggia, la sveglia del lunedì, le stranezze di una vita che nessuno di noi 2 si sarebbe mai aspettato, con quest’amore che non ci siamo scelti ma quando capita, che ci puoi fare? lo gestisci (e impazzisci!)… tutto è scivolato via, travolto dalle bollicine contagiose di Tutti pazzi per amore.
    La serata è finita in dolcezza. E da quel momento, io e la tivvù, la domenica sera, siamo diventati inseparabili.

    Scusate se il post è molto lungo… ma leggere le vostre discussioni, intelligenti, argomentate, pulite proprio come la sceneggiatura della serie, mi ha fatto venire voglia di partecipare. Per una volta, con il cuore!
    Un saluto!


  20. Che piacere leggere le vie varie che ha percorso “Tutti pazzi per amore” per arrivare al cuore di ognuno di noi.

    Grazie, Marianna.


  21. […] Tutti pazzi per amore Tutti pazzi per amore bellissimo. Ma perch ci piace? Cultura politica democratica E pensare che pensavo fossimo delle mosche bianche!Mi fa piacere leggere quanto apprezzata […]


  22. Tutte le puntate di “Tutti pazzi per amore” si possono vedere qui:

    http://www.rai.tv


  23. Qui i primi due episodi.

    http://web20.excite.it/news/14755/Tutti-pazzi-per-amore-le-puntate-sul-web


  24. Tornando a cose più leggere: chi, fra di voi, ha apprezzato il “montaggio analogico” della scena della carrozzina che precipita dalla scalinata? Ah, gli occhi della madre-Solfrizzi!!! 😀


  25. Se ho tempo domani posterò un altro articolo su “Tutti pazzi per amore”.
    Che sequenza incredibile quella dei due innamorati che hanno gli incubi!
    Superiore, vero?

    Se non ci fossi tu, desmond, a chi le direi queste cose?!


  26. Maledizione! Ho un articolo già scritto su “Tutti pazzi per amore”, ma è imprigionato in un portatile dal trasformatore scoppiato e con la batteria sottozero.
    Un caro ringraziamento a mamma.


  27. Nessuno ha commenti da fare sulla comparsa di Taricone-cioccolataio nella nostra fiction tv preferita?
    Eppure, devo dire che Marcorè a fare da spalla renderebbe passabile anche un cane uggiolante, davanti alla macchina da presa. Temevo un disastro, e invece…


  28. … e invece, cara marianna, io ho trovato il Taricone-cioccolataio di ieri sera all’altezza di un… Kavafis (“immenso!”) o “un uomo, una donna”. Ieri sera, ad un certo punto, è stato un delirio totale. Tra il cioccolataio, il “buonasera dottore” (con conseguente infarto e ricovero), il corso di cucina delle esilaranti ziette, la convivenza della famiglia allargata, con tanto di torneo (quarti, semifinali e finalissima) per la scelta del nome del nascituro, le catene di Kunta-Kinte, la rivolta studentesca, il matrimonio a sopresa, il giovane bonazzo che si innamora del “meccanico” e tanto altro ancora: non un attimo di pausa, non un vuoto di sceneggiatura. Un miracolo! 😀


  29. Desmond!!!
    Devo dire che il primo episodio non mi è piaciuto molto.
    O meglio: forse l’episodio che mi è piaciuto di meno.
    Il secondo straordinario.
    “Buonasera dottore” su tutti.
    La Inaudi è superiore. Donna, attrice, tutto.

    Blu! Ma ci pensi? Blu!

    Il dottor Freiss esperto in abbagli clamorosi della sfera emotiva!
    Ahah!

    Il grandissimo Michele-Marcorè (a proposito, grande personaggio, grande attore) che ci pensa e poi scrolla la testa… insomma, tante ieri!


  30. Marco, quando avrò un attimo di tempo libero, vedrò di stilare un elenco delle “specializzazioni” fin qui note del nostro mitico e insostituibile dottor Freiss. Possiamo però già dire che quella svelata nel secondo episodio di domenica scorsa (“abbagli clamorosi della sfera emotiva”) è certamente una delle più esilaranti. 😀
    QUOTONE su Michele-Marcorè.

    P.S.: ho il vago presentimento che vincerà blu. 😉


  31. Ciao a tutti! Anch’ io non vedo l’ ora che arrivi domenica:la sera posso rilassarmi e divertirmi senza pensare alla tragedia che ricomincia il giorno dopo!Ho trovato nei vostri commenti le giuste parole per spiegare l’ unico motivo per cui andrò a pagare il canone!
    L’attrice che interpreta Cristina, come d’ altronde il personaggio in sè, è veramente dolce!


  32. Fantastica la storia del “bastardo perfetto”.
    Ce ne sono tanti di questi tipi in circolazione,
    che si mascherano da romantici bravi ragazzi, pieni di buoni sentimenti.
    Il “bastardo” , in questo caso, divertentissimo e tenerissimo nelle fattezze di Neri Marcorè, meriterebbe, sul serio, che la sua vita fosse rovinata , sputtanato in pubblica piazza,direi.

    Che ridere!!!


  33. Effettivamente ammetto che anche a me è venuta voglia di emulare le gesta di Carlotta Natoli con qualche bastardo di mia conoscenza; ma purtroppo nella vita vera c’è il serio rischio di denunce 😛
    Comunque a dirla tutta io ho trovato le puntate di ieri mortalmente tristi…..


  34. Ragazze (e ragazzi.. non facciamo come nella regazione di “Tu donna”…. 😉 ), è vero, le puntate di ieri erano tristissime. Sotto tono perfino il mitico Dottor Freiss, che si è limitato a due specializzazione insolitametne piane e comuni (MA… che dire del flirt che si sta accendendo tra lui e la Signorina???).
    Però mi sono consolata con l’anticipazione delle prossime due puntate. Non preoccupiamoci troppo… quanto più difficile il momento attuale, tanto più scoppiettante sarà la Risalita e il Coup de Theatre finale. Ivan Cotroneo non ci deluderebbe mai così, proprio sul finale 😀

    PS: io sto per comprare il suo libro, La criptonite nella borsa… temo di andare in crisi di astinenza, ora che la serie si concluderà…


  35. ki sa dirmi come si kiama la fidanzata di emanuele(CHIARA)in realtà??????? grazie in anticipo :):):):):):):):):):):):):):):):):):):)


  36. Alessandra Bellini, ale, mi ricordavo che era la ragazza “Mi ami? Ma quanto mi ami?”.
    Salut.


  37. Ah, chiaramente spot Telecom, o forse addirittura Sip.


  38. ragazzi ma perchè è così bella questa fiction?
    mi sto innamorando non vedo l’ora che viene domenica e però sta per finire speriamo CI SONO SPERANZE PER LA 2 SERIE SENò COME FACCIO SENZA IL FILM…


  39. 😀 🙂 😛


  40. volevo kiedere ad emanuele se anche nella realtà…tra te e cristina c’è un po d feeling o solo una grande amicizia????


  41. domani sera l’ultima puntata=( ke peccato..
    qst fiction nn e’ affatto una copia dei Cesaroni…e’ + originale,una bella commedia-musical..e poi gli attori sn bravissimi..di certo non sn novellini presi a caso ma professionisti che fanno da anni questo lavoro(e nn parlo solo di Emilio Solfrizzi)
    bella davvero..genuina e simpatica=)
    monica e mikele sn fantastici mi fanno morire dalle risate!!!XD
    kissa’ se tra Emanuele e Cristina ci sara’ qlcs di + serio XD
    sxiamo ke la seconda serie arrivi presto!!!


  42. Buongiorno,
    non ho mai lasciato un post fino ad oggi ma ho sempre letto con curiosità tutti gli altri. Lo faccio ora che siamo arrivati alla fine di questa serie.
    Trovo che “Tutti pazzi per amore” sia geniale, nell’impianto narrativo e nella sceneggiatura: piani diversi che alla fine si toccano e si fondono, senza forzature come nel caso del “coro” di Signoris-Battiston, dove gli autori hanno fatto sì che questi due livelli diversi di narrazione venissero in contatto in maniera assolutamente tragi-comica! (elisabettiana, direi, e quindi molto poco political-correct, evviva!)
    L’altra cosa degna di pura meraviglia è l’uso, in certi casi “improprio” ma azzeccatissimo, del musical: che dire quando nella puntata di ieri, Monica, alla notizia del fallimento del matrimonio del suo ex, cela con una maschera di algida compassione il suo stato d’animo, esploso invece in una gioia incontrollabile come in un carnevale brasiliano? Chi di noi non si sentirebbe esattamente così? E’ una rivincita che tanti sognano…
    C’è molto teatro in questa serie: i tanti personaggi, i piani diversi e i generi diversi. Ma Tutti pazzi per amore regala a chi lo vede tante piccole verità e pezzi di vita vissuta costruiti, narrati e recitati nel migliore dei “modi” possibili.
    Luisa


  43. […] spot Rai.Raccolta varia delle critiche al PDNuovo episodio Zenga-Varriale nel dopo Catania – Roma“Tutti pazzi per amore” è bellissimo. Ma perché ci piace?Castelli ad Annozero cambia discorso spesso e volentieri non entra nel meritoLa pessima figura di […]


  44. ..che dire la fiction è fantastica e già mi manca,ma anche le musiche soprattutto qll delle scene felici o in cui i personaggi si baciano sono bellissime e toccanti.


  45. sapete dirmi dove gireranno tutti pazzi per amore 2?(cioè la via,il luogo la piazza,il viale il palazzo…)aspetto numerose risposte da voi sul blog.grazie e conto su di voi!


  46. Quanto è vero che è arrivato al cuore di ciascuno di noi!!!

    Sentimenti veri, ironia, semplicità e tante risate.
    E’ la vita che vorrei.
    Ho solo 20 anni ma già mi guardo intorno è la realtà mi appare diversa.
    Forse piace perché fa sognare qualcosa che non c’è.
    O perché fa sperare?!

    *** Sono una fan . Ci sei in numerosi blog di “tutti pazzi…” ma non avevo mai cliccato sul link.

    Grazie
    Ciao

    Vanny88


  47. Ciao,

    sapete dirmi il nome della chiesa in cui è girata la scena del matrimonio?

    Grazieeeeeeeeeeeeee



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: