h1

Zenga e Varriale. Il video del pesante episodio della querelle a Stadio Sprint.

16 novembre 2008, domenica

I fatti che precedono la lunga telenovela fra Zenga e Varriale sono questi: Zenga, che veniva da due sconfitte con Udinese e Lazio, la settimana scorsa, arrabbiato perché messo in discussione prima dal pubblico e poi dalla stampa perfino dopo la vittoria contro il Cagliari, si rifiuta di ottemperare al dovere di rilasciare la consueta intervista a Stadio Sprint. [Si pentirà, e si scuserà per la sua reazione eccessiva in una conferenza stampa di tre giorni dopo, pur chiarendone i motivi].

Varriale, che dimostra la fine capacità di comprensione dell’animo umano e la carineria di un bulletto, quel giorno non fa mancare all'”amico” Walter lo stigma per non aver adempiuto agli obblighi che la Lega Calcio ha con la televisione di Stato.
E anzi, condanna molto a lungo Zenga anche per la riconoscenza che avrebbe dovuto avere nei confronti della Rai “per averlo tirato fuori da un certo dimenticatoio e averlo proposto come apprezzato opinionista“.

Nella conferenza stampa di mercoledì, quella delle scuse, il tecnico del Catania, in polemica con Varriale: “Non sapevo di avere in Rai il mio procuratore. E allora se è così bravo come mai non mi ha evitato tanti anni di giri all’estero? Si è preso il merito di avermi trovato squadra. A me che per dieci anni ho fatto una dura gavetta, girando per il mondo a fare esperienza”.

Con lo stesso spirito arrivano entrambi al nuovo contatto, all’intervista dovuta di oggi.
Non ricordo assolutamente quale sia stata la scintilla, ma fatto sta che il conduttore prende come al solito ogni pretesto per la rissa televisiva e dopo che l’ex portierone comunica a tutti che non risponderà alle domande di Varriale, il giornalista invece di mediare cerca lo scontro sapendo quali saranno le conseguenze. Prende sin da subito qualsiasi frase e una richiesta di stare al suo posto per delle minacce, mentre invece alle vere minacce di Varriale, Zenga rispondeva cose tipo “Sono qui che tremo”, “che paura che ho!”.

Vedremo come seguirà, ma le parole grosse sono volate.

La mia simpatia immediata va a Walter Zenga.
Non per altro. E’ solo che è una vita che odio i metodi da giornalista d’assalto di Varriale, uno che sfrutta ogni situazione della diretta non per capire le ragioni o per parlare di calcio, ma per mettere in imbarazzo il suo interlocutore.
Le classiche domande odiose che nessuno si permetterebbe di fare perché scontate, trash, di cattivo gusto lui le fa. Le fa sempre.
Vieppiù ora che ha raggiunto un po’ di potere con la conduzione di questa trasmissione.

La protervia che ha dimostrato oggi, le allusioni ai problemi già avuti con allenatori dalla personalità ben maggiore di quella di Zenga (Mourinho) danno la cifra di chi sia Enrico Varriale.
Zenga sarà pure un fumino, ma chi conosce Varriale lo evita. Se può.

Qui il link al video.

di marco dewey

Annunci

6 commenti

  1. Varriale è un cojone, poco da fare!


  2. Salve ho 32 anni e seguo in modo attivo il mondo del calcio da anni e devo dire che non mi stupisco affatto davanti a queste “risse verbali” che vedono come protagonista il Sig. Varriale. Da sempre l’ho visto fare accuse, domande con doppio senso, istigare la gente e sempre alla ricerca di provocare “rumore”….se continuerà così alla fine del campionato nessun allenatore andrà più a parlare con lui tranne Spalletti, in quanto allenatore della squadra per la quale il Sig. Varriale tifa.


  3. varriale va a lavorare a novella 2000 pettegolo non giornalista sportivo!walter ha fatto bene a non incassare, che bassezza varriale affermando “era nel dimenticatoio”…ma va va ma chi sei?fuori dalla rai


  4. Varriale fa il giornalista, DEVE rompere le palle. Almeno così io la penso. Del resto se non lo fa lui , lo fa qualcun altro.I giornalisti sono degli istigatori. Zenga ha fatto bene a rispondere, ma deve farci l’abitudine, in Italia per ogni lavoratore ce ne sono tre che vengono pagati per rompere il cazzo.


  5. Oggi abbiamo avuto in regalo dalla rai una pagina di grande televisione.Simona Ventura saluta varriale e chiede con “chi litighi oggi”,già prima per la verità,biscardi gridava che l’allenatore del genoa cercava di aggredire l’arbitro.Questi stanno operando in maniera scientifica per fare ascolti,la rissa ,la ineducazione paga sempre.varriale ,ottimo giornalista come opinione diffusa,ha concesso una domenica di tregua,la telerissa riprende domenica prossima.Telefonata in diretta con LIPPI ,SCUSE IN DIRETTA con ZENGA,ma che volete di più da questo straodinario giornalista varriale,ponta di diamante della redazione sportiva di rai due.Non poteva varriale esprimere tutto il cordoglio per la scomparsa di SANDRO CURZI,che aveva avuto modo di conoscere ed apprezzare le qualità professionali ed umane di varriale all’epoca del tg tre.Ancora oggi i colleghi rinpiangono il passaggio del mitico varriale a rai due.Morale ,nella tua attività lavorativa puoi fare come meglio credi,tanto poi finisce con due scuse e tarallucci e vino.


  6. Per una volta dò tutto il mio sostegno a Walter Zenga. Quell’omuncolo squallido di Varriale, da sempre pervaso di manie di protagonismo andrebbe sbattuto fuori a calci nel culo!



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: